Video sul canale

giovedì 22 dicembre 2016

Recensione "Quasi tenebra" di J. R. Ward


Titolo: Quasi tenebra


Autore: J. R. Ward


Serie: La confraternita del pugnale nero (2° volume)


Editore: Rizzoli


Anno: 2010


Pagine: 417







Trama


Nella città di Caldwell ci sono uomini che hanno sacrificato il cuore e l'anima a un'entità malvagia, l'Omega. In cambio hanno ottenuto l'eterna giovinezza e una missione: sterminare tutti i vampiri che da secoli popolano la città. Per difendersi dalla voglia di morte dei lesser, i vampiri più forti e coraggiosi si sono riuniti nella Confraternita del Pugnale Nero. Mary ha trent'anni, è umana e non sa nulla della guerra che insanguina Caldwell. Non sa nemmeno che Rhage, occhi verdi, corpo perfetto, è uno di quei vampiri guerrieri, segnato da una maledizione che lo trasforma in un mostro terrificante ogni volta che perde il controllo. Ma tra Mary e Rhage scoppia un amore irresistibile, più forte delle leggi che impediscono a un vampiro di amare un'umana, più forte della malattia che ha di nuovo colpito Mary. L'amore potrà sconfiggere la morte?


Recensione


Dopo il primo libro della saga della confraternita del pugnale nero, non ho potuto resistere e ho letto subito il secondo, Quasi Tenebra.

Fin da subito mi ha appassionato tantissimo, l'unica cosa che all'inizio mi ha lasciata un pò sconcertata è il fatto che l'attenzione si focalizza su altri personaggi e quindi Beth e Wrath vengono messi da parte, se ne parla veramente pochissimo in questo volume, se non quasi per nulla. 

Inizialmente, come dicevo, ci sono rimasta abbastanza male perchè ero tutta presa ancora dalla loro storia, ma non ci è voluto molto per farmi innamorare di altri due personaggi ovvero i protagonisti di questo volume: Rhage e Mary.

Rhage, detto anche Hollywood, è un vampiro guerriero appartenente alla confraternita del pugnale nero e si distingue per la sua bellezza che "fa impallidire Brad Pitt". Oltre a ciò, Rhage ha una caratteristica particolare ovvero si trasforma in una bestia indistruttibile, che spaventa anche i suoi fratelli, quando perde il controllo. Per tenere a bada i suoi istinti è costretto anche a fare sesso molto spesso con diverse partner. 
Tutto ciò andrà avanti fino a quando un bel giorno Rhage incontrerà Mary. 
Mary è una ragazza umana molto semplice, con una vita difficile, che fa capitolare il bellissimo Hollywood!



Entrambi i protagonisti di questa storia mi sono piaciuti tantissimo.

Rhage perchè ha dimostrato tutta la sua dolcezza non appena si è innamorato di Mary. Mi è piaciuta soprattutto la parte in cui Rhage essendo costretto a nutrirsi con il sangue di un'altra vampira, chiede a Mary di stare con lui in quel momento, di dargli la mano e mentre beve il sangue dal polso di questa vampira bellissima continua a guardare solo e soltanto Mary.

Mary, invece, nonostante la sua difficile vita, dimostra di essere una persona fortissima sia per quanto riguarda se stessa, per la sua malattia, sia nei suoi rapporti con i confratelli, ma soprattutto nei confronti della maledizione che affligge Rhage.

In conclusione, "Quasi tenebra" è stato bellissimo tanto quanto il primo volume, l'unica differenza è che in questa storia ci sono anche diverse parti molto commoventi!


Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)