Video sul canale

martedì 13 dicembre 2016

Recensione "Il Risveglio" di J. R. Ward


Titolo: Il Risveglio

Autore: J. R. Ward

Serie: La confraternita del pugnale nero (1° volume)

Editore: Rizzoli

Anno: 2010

Pagine: 443











Trama


Beth Randall è una giovane cronista di nera in un giornale di provincia, a Caldwell NY. Abituata ad aggirarsi tra colleghi giornalisti, poliziotti e delinquenti che non le staccano gli occhi di dosso, ha imparato a tenerli a bada. Quando uno sconosciuto entra nel suo appartamento forzando con naturalezza la porta, Beth dovrebbe urlare e tentare la fuga. Invece è travolta e si abbandona a un desiderio che non ha mai provato prima. Il terrore viene dopo, quando Wrath le parla di Darius, il padre che Beth non ha mai conosciuto, e che gli ha affidato il compito di assisterla e proteggerla. Perché Darius e Wrath appartengono a una stirpe di vampiri da secoli in lotta per la sopravvivenza. E Beth sta per entrare in un mondo nero come la notte e rosso di sangue, sta per andare incontro alla trasformazione di tutto il suo essere.

Recensione


La prima cosa che mi sono chiesta non appena ho finito di leggere questo libro è stata: "Ma come ho fatto prima a vivere senza la confraternita del pugnale nero???"

Ebbene si mi è piaciuto da morire direi! I vampiri della confraternita a quanto pare sono uno più bello dell'altro :D ho già iniziato a leggere il secondo volume, anzi l'ho quasi finito in realtà perchè i capitoli volano letteralmente in questa saga!

Tornando a noi (perchè già sono partita per la tangente e non vorrei stare qui a scrivervi per tutto il tempo quanto sono belli questi fratelli) ci troviamo a Caldwell ed è qui che abitano i membri della confraternita del pugnale nero, veri e propri guerrieri che proteggono la propria razza.

Il primo che conosciamo è Darius. Anni prima, Darius aveva avuto una figlia, Beth, da una donna umana. Ora che Beth si sta avvicinando al 25esimo anno di età, Darius si rende conto che potrebbe affrontare la "transizione" ovvero diventare una vampira. Per questo si rivolge al capo della confraternita, Wrath (che significa Ira), chiedendogli di prendersi cura di sua figlia. 
La risposta di Wrath ovviamente è no! Non è proprio il tipo lui per stare dietro a queste cose! Tuttavia, la morte improvvisa di Darius a causa dei lesser (uomini senza anima che si dedicano allo sterminio di tutti i tipi di vampiro) gli farà cambiare idea, se non altro per una questione d'onore.

Wrath decide di andare, quindi, a dare un'occhiata a questa ragazza e... questo credo sia il primo momento bellissimo del libro :D 


Dopo aver letto i primi capitoli di questo romanzo, mi ero chiesta perchè tutti ne parlavano bene visto che a me sembrava abbastanza noioso... ma, non appena si va leggermente avanti con la storia, dopo aver compreso diciamo così le parti "tecniche", il racconto diventa sempre più bello ed è assolutamente impossibile smettere di leggere. Io poi ho adorato la storia di amore e possesso tra Wrath e Beth, soprattutto per come viene descritto il tutto. L'autrice è stata assolutamente fantastica!

La lettura ti prende, ti trasporta in un altro mondo (nel mondo dei confratelli xD) e non ti accorgi più di tutto quello che ti succede intorno, ti ritrovi a ridere da sola e ad avere un sorriso stampato sulla faccia che non si toglie più e se qualcuno ti rivolge la parola tu non lo senti minimamente, ma lo guardi con una faccia da imbecille piena di gioia xD

Spero di essermi spiegata insomma xD Era da tanto che non leggevo un romanzo che mi provocasse questi effetti quindi ve lo straconsiglio se vi piacciono i fantasy sui vampiri e se amate il genere erotico perchè questo è decisamente un fantasy erotico!



Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)