domenica 18 giugno 2017

Recensione "Niente donne perfette per favore. Lettere di profonda superficialità" di Jane Austen

Titolo: Niente donne perfette per favore
Autore: Jane Austen
Editore: L'Orma
Pagine: 64
Anno: 2016


Trama


La penna più ironica e sferzante dell'Ottocento inglese non si spuntava neanche nelle comunicazioni private. Jane Austen consegna all'epistolario tutta la sua saggia ironia, dilettandoci con l'educata sfrontatezza della sua prosa impareggiabile. Un volumetto spedibile che distilla lettera per lettera il concentrato di un'ineguagliata intelligenza pratica, sociale e letteraria, tracciando un preciso percorso di emancipazione e di consapevolezza artistica.

Recensione


Da amante di Jane Austen (anche se non ho ancora letto tutti i suoi libri, ma prima o poi lo farò senz'altro) non potevo non prendere questo piccolo gioiellino "Niente donne perfette per favore. Lettere di profonda superficialità".


In realtà è capitato per caso che dovevo fare un'ordine su amazon per il mio ragazzo e a questo punto ho pensato di inserirlo :D

Il volumetto è racchiuso da una copertina in modalità lettera che si può quindi spedire (un regalo meraviglioso da fare) ed è edito da l'Orma editore, una casa editrice che ho avuto il piacere di scoprire proprio grazie a questo libro. 

Si tratta di un piccolo libricino in cui sono raccolte alcune delle lettere che Jane Austen aveva inviato a parenti ed amici. Queste sono precedute da un'introduzione in cui viene spiegato come purtroppo siano andate perdute tantissime delle sue lettere. Quelle contenute in questo volume sono state inviate alla sorella Cassandra, al fratello Francis, alla nipotina Anna, alla nipotina Fanny (alla quale è legata come ad una sorella), a James Stanier Clarke (il bibliotecario del principe) e a Frances Tilson (probabilmente una lontana parente).

La maggior parte comunque sono tutte lettere per la sorella Cassandra alla quale era particolarmente legata. Sono stata molto soddisfatta da questo acquisto perchè ho ritrovato l'impetuosa ironia che mi ha fatto amare l'autrice fin dal suo primo libro letto (Orgoglio e pregiudizio) anche in delle lettere spedite ai propri cari. Leggerle è sicuramente un modo per conoscere meglio la Austen o per approfondire piccoli particolari che i suoi fans apprezzeranno molto.




Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)