Video sul canale

domenica 25 giugno 2017

Recensione "La donna delle meraviglie" di Alberto Bevilacqua

Titolo: La donna delle meraviglie
Autore: Alberto Bevilacqua
Editore: Arnoldo Mondadori
Pagine: 255
Anno: 1984


Trama


Un'indimenticabile figura di donna anima questo straordinario romanzo. La sua è la storia di un mistero e, insieme, di un'insolita seduzione femminile. Un'avventura in cui suggestione e suspense avvincono fino alla fine.

Recensione


Il libro che ho io de "La donna delle meraviglie" di Alberto Bevilacqua è la prima edizione del 1984, ma ormai è quasi introvabile, quindi sotto vi lascerò il link per l'edizione attualmente disponibile ovviamente.


Ero molto incuriosita da questo libro a dir la verità e invece sono rimasta molto delusa perchè l'ho trovato davvero noioso. Facevo proprio fatica ad andare avanti e più volte ho pensato di abbandonarlo, ma vista la mia mania di terminare i libri anche se non mi piacciono sono arrivata fino alla fine.

Il protagonista di questo racconto è un intellettuale che si trova in crisi con tutto il mondo che lo circonda oltre che con se stesso, un uomo che cerca di ritrovare la voglia di vivere oltre che di scrivere. Improvvisamente una notte accade qualcosa di insolito e si ritrova così coinvolto in varie vicende a causa della sconosciuta che è apparsa nella sua vita, da lui chiamata "la donna delle meraviglie". Quest'ultima lo indurrà ad un profondo riesame di se stesso avviandolo ad una serie di indagini per scoprire chi è che si cela dietro la donna delle meraviglie.

Ho visto pareri contrastanti su questo libro, c'è chi lo ha amato e chi l'ho ha odiato. Io come vi ho anticipato prima non l'ho apprezzata come lettura, è stato un libro che potevo assolutamente evitare di leggere e che quindi vi sconsiglio.


Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)