Video sul canale

venerdì 30 giugno 2017

Segnalazione: "L'arco degli amori perduti" di Roberta Chillè

"L'arco degli amori perduti" di Roberta Chillè

Titolo: L'arco degli amori perduti
Autore: Roberta Chillè
Genere: romanzo rosa
Prezzo ebook: 1,99 €


Trama


Al centro esatto dell'unico e incantevole parco della città di Lavender, definito come un posto magico dai tanti turisti che ogni anno la visitano, si trova un arco fiorito, custode di tanti baci, primi passi dei più piccini che non vedono l'ora di esplorare il mondo e di qualche piccolo segreto.
Un luogo pieno di magia, dove gli amori più difficili con il tempo riescono a ricongiungersi.
Dove tutta la tristezza è spazzata via, se solo per qualche minuto ci si siede a contemplare la serenità che emana un pomeriggio invernale fatto di aria fredda, e la pioggia è pronta a trasformarsi in piccoli cristalli di ghiaccio che fluttuano leggeri come tanti minuscoli petali pieni di speranza.
Qui, in questo paesino incantato, vive Lydia, una ragazza determinata, capace di dare tanto amore quando credeva di non aver più tempo da dedicargli, ecco che ritorna qualcuno in grado di stravolgere la sua quotidianità, come tanti anni fa.
Qualcuno che per tanto tempo è andato via dalla sua vita.
In una delle serate più fredde, chi è stato lontano da lei, proverà a farle battere di nuovo quel cuore ghiacciato come quello di una Principessa, rimasto immobile per tanto tempo.
Se il vero amore è in grado di riuscire a sbloccare l'anima più pura dalle piccole delusioni, allora sarà anche capace di farlo sbocciare più forte di prima.


💜 💜 💜

Se due anime sono destinate a stare insieme per sempre, il destino sarà in nostro favore, nonostante  la maggior parte delle volte possa essere crudele.
Lo fa per metterci alla prova, ed è ciò che ha fatto con me, e con colui che non ho mai mandato via dal mio cuore. Tutto può finire, o ricominciare, ma le cose accadono per una ragione perché siamo noi stessi a deciderlo; il destino ci mette solo lo zampino, alla fine.
Non ho mai smesso di sperare in un amore vero, ma quando ne ho avuta la riconferma, è stato mille volte meglio di come me l’aspettavo nonostante le paure e incomprensioni.
Se ami davvero, niente è facile come può sembrarti nei film, l’ho provato io stessa sulla mia pelle; di mezzo c’è la voglia di dare e ricevere affetto più di ogni altra cosa, e se si concilia con l’amore della tua vita, allora nulla dividerà queste due anime.
Non il destino.
Non le paure.
Non la voglia di ricominciare insieme un’altra volta, ma questa volta per sempre.

💜 💜 💜


Biografia Autrice



Nata a Messina nel 1988,da piccola leggeva davvero pochissimo, probabilmente non aveva ancora trovato il libro giusto. Nel 2008, leggendo per caso la trama di una saga fantasy, si è resa conto di quanto un libro potesse renderla completa e da quel momento non ha più smesso di leggere. Ha coltivato sempre più questa sua passione aprendo un blog ed un profilo Instagram dove condivide questo interesse con altri lettori, anche di altre nazionalità. Dopo tante appassionate letture, decide finalmente di voler scrivere di suo pugno un romanzo, e riversarne dentro non solo la propria immaginazione, ma soprattutto le sue passioni. Munita di carta, penna, e tanta pazienza comincia a scrivere e riscrivere, fino a dar vita al suo primo libro “Ad ogni battito del tuo cuore” di cui, un po' lo ammette, ne è estremamente fiera.


Contatti





mercoledì 28 giugno 2017

Recensione "La settima orchidea" di Sabrina Sodi

Titolo: La settima orchidea
Autore: Sabrina Sodi
Editore: Kimerik
Pagine: 128
Anno: 2017


Trama


Isabella, giovane studentessa, accetta un lavoro estivo, in un castello della Toscana. In quel luogo, tra amori e misteri, dovrà conoscere e affrontare le sue paure le sue insicurezze e convincersi che non potrà soffocare le sue emozioni per sempre.


Recensione


"La settima orchidea" è un libro della scrittrice Sabrina Sodi edito dalla casa editrice Kimerik, la quale mi ha dato l'opportunità di leggerlo. Il titolo e la copertina mi hanno colpito non appena l'ho visto, ho quindi deciso di iniziarne subito la lettura e posso dirvi che non è sicuramente uno di quei libri ingannatori, perchè oltre alla bellezza esterna vi è anche una storia appassionante e misteriosa.


L'autrice, Sabrina Sodi, ha iniziato a scrivere questo libro per gioco e senza neanche accorgersene è arrivata al finale rendendosi conto di aver trasmesso tutte le sue ansie, le sue paure e i suoi sentimenti alla sua giovane protagonista, Isabella.

🌺

Isabella è una giovane studentessa di Roma che per aiutare la sua famiglia, dopo la morte del padre, accetta un lavoro estivo in un castello della Toscana appartenuto all'antica casata dei marchesi Castrozzo della Fenice. La nostra protagonista è una ragazza che ha fatto di tutto per aiutare la madre nell'economia familiare e far crescere le sue due sorelline nel miglior modo possibile; ha sempre avuto pochissime amiche e mai tempo da perdere dietro a giovani ragazzi; il suo unico obiettivo è sempre stato quello di laurearsi e diventare un'archeologa perchè è un'appassionata di storia.

Il racconto inizia con Isabella già all'interno del castello in compagnia di Beniamino, il custode, che la accompagna nella sua camera. Durante la cena Isabella conoscerà la strana coppia formata da Riccardo e Rebecca e il loro figlio, Alessio, che si dimostra fin da subito un giovane arrogante e impertinente. Il giorno seguente inizierà il lavoro per il quale è stata assunta ovvero occuparsi di una serra in cui vengono coltivati dei fiori molto rari e qui conoscerà il signor Federico, un uomo molto bello che si presenta in modo davvero galante. Isabella resterà affascinata da questo personaggio che sembra uscito dal mondo delle favole, ma allo stesso tempo sarà attratta anche da Alessio che molto probabilmente nasconde dentro di se una persona completamente diversa.

🌺

E' una storia piena di sentimenti misti a paure di una giovane ragazza che si trova ad affrontare e a dover credere a qualcosa di inimmaginabile. E' un libro appassionante che mi ha travolta fin da subito. Il mistero che aleggia nell'aria rapisce il lettore a tal punto da non accorgersi di essere arrivato in un attimo alla fine del libro! Consigliatissimo!



domenica 25 giugno 2017

Recensione "La donna delle meraviglie" di Alberto Bevilacqua

Titolo: La donna delle meraviglie
Autore: Alberto Bevilacqua
Editore: Arnoldo Mondadori
Pagine: 255
Anno: 1984


Trama


Un'indimenticabile figura di donna anima questo straordinario romanzo. La sua è la storia di un mistero e, insieme, di un'insolita seduzione femminile. Un'avventura in cui suggestione e suspense avvincono fino alla fine.

Recensione


Il libro che ho io de "La donna delle meraviglie" di Alberto Bevilacqua è la prima edizione del 1984, ma ormai è quasi introvabile, quindi sotto vi lascerò il link per l'edizione attualmente disponibile ovviamente.


Ero molto incuriosita da questo libro a dir la verità e invece sono rimasta molto delusa perchè l'ho trovato davvero noioso. Facevo proprio fatica ad andare avanti e più volte ho pensato di abbandonarlo, ma vista la mia mania di terminare i libri anche se non mi piacciono sono arrivata fino alla fine.

Il protagonista di questo racconto è un intellettuale che si trova in crisi con tutto il mondo che lo circonda oltre che con se stesso, un uomo che cerca di ritrovare la voglia di vivere oltre che di scrivere. Improvvisamente una notte accade qualcosa di insolito e si ritrova così coinvolto in varie vicende a causa della sconosciuta che è apparsa nella sua vita, da lui chiamata "la donna delle meraviglie". Quest'ultima lo indurrà ad un profondo riesame di se stesso avviandolo ad una serie di indagini per scoprire chi è che si cela dietro la donna delle meraviglie.

Ho visto pareri contrastanti su questo libro, c'è chi lo ha amato e chi l'ho ha odiato. Io come vi ho anticipato prima non l'ho apprezzata come lettura, è stato un libro che potevo assolutamente evitare di leggere e che quindi vi sconsiglio.


giovedì 22 giugno 2017

Recensione "L'arte di tacere" di Joseph A. Dinouart

Titolo: L'arte di tacere
Autore: Abate Dinouart
Editore: Sellerio Editore Palermo
Pagine: 104
Anno: 1989


Trama


Si scrive male, si scrive troppo, si scrivono cose inutili. La smania di parlare e di scrivere è una patologia conclamata della nostra era ossessionata dal bisogno di esternazione a ogni costo. In tempi in cui fioriscono da ogni parte manuali su come scrivere meglio e superare il noto "blocco dello scrittore", questa breve trattazione dell'abate Dinouart, apparsa per la prima volta nel 1771 e da allora continuamente ristampata, propone un vero e proprio ribaltamento prospettico del problema comunicativo. L'arte di tacere non è un semplice invito al silenzio, un manifesto del mutismo, ma un'analisi delle infinite possibilità della continenza verbale e scritta. "Il silenzio è necessario in molte occasioni" dice l'abate "ma bisogna sempre essere sinceri: è possibile tenere per sé certi pensieri, ma non fingerli. Esistono delle maniere di tacere senza chiudere il proprio cuore, di essere discreto senza essere cupo e taciturno, di nascondere alcune verità senza coprirle con menzogne".

Recensione


"L'arte di tacere" è uno dei libri che ho trovato nel bustone di libri che mi ha regalato mio zio (se siete curiosi ho fatto un video su youtube in cui li mostro tutti: Un bustone pieno di libri!!!).

Sinceramente non mi incuriosiva più di tanto, più che altro l'ho letto perchè sto partecipando alla Book challenge iRead e una delle voci chiedeva di leggere un libro scritto da un autore francese. Essendo l'unico libro che ho (almeno credo) scritto da un autore francese l'ho messo subito in lettura.

Prima dell'inizio del libro vero e proprio, c'è un'introduzione scritta da Jean-Jacques Courtine e Claudine Haroche. Ci viene presentato l'abate Dinouart, un'ecclesiasta "mondano" del XVIII secolo, che pubblicò "L'art de se taire" nel 1771 a Parigi. Egli scrisse su svariati soggetti, in particolar modo sulle donne. Courtine e Haroche, comunque, ci spiegano subito che "l'arte di tacere" è una paradossale arte della parola: non è tanto un'arte di far silenzio, quanto un'arte di fare qualcosa all'altro con il silenzio.

Il libro è diviso successivamente in due parti. Nella prima vengono elencati i principi necessari per tacere e i diversi tipi di silenzio con le loro cause, quindi si parla dei difetti più comuni della lingua ovvero parlare male, parlare troppo o non parlare a sufficienza. Nella seconda, invece, Dinouart si sofferma sullo scrivere male "talvolta si scrive troppo o non si scrive abbastanza". Per farvi capire meglio: tantissimi autori scrivono male o troppo mentre altri dotati di grande erudizione che dovrebbero scrivere di più amano tacere.

E', come avrete capito, un piccolo libricino pieno di importanti riflessioni veritiere. Consiglio sicuramente a tutti gli autori di leggerlo, ma anche a chi parla troppo senza pensare o a chi parla troppo poco. In poche parole è un saggio adatto a tutti perchè tutti possono imparare qualcosa di più dalla sua lettura.


martedì 20 giugno 2017

Segnalazione: "Raccontamenti" di Chiara Montenero

"Raccontamenti" di Chiara Montenero

Formato: Rilegato
Titolo: Raccontamenti
ISBN: 978-88-9375-288-6
Prezzo: € 16,00
Genere: Racconti
Collana: Kimera
Anno: 2017
Pagine: 80
Autore: Chiara Montenero 


Trama


Raccontamenti è una raccolta di favole e di racconti per "adulti bambini" che non hanno perso lo “stupore infantile Zolliano”. Come scrive l'Autrice nell'introduzione: “Ci vuole coraggio. Il coraggio di deflorare questo candido foglio di carta con parole sporche di vita. Parole per sfogare la nostra rabbia, per ingannare il nostro silenzio, per distrarre la nostra solitudine. Parole che, una volta scritte, non potremo disconoscere. Eppure la tentazione di leggerci, di recitarci nei panni di qualcun altro per poi poterci giudicare e farci giudicare diversi è una vanità alla quale non sappiamo sottrarci. Così, come in un puzzle, scegliamo pazientemente le parole giuste che, una volta incastrate una nell’altra, raccontino la nostra storia. Povere parole, conservate sotto vuoto come sardine in scatola, nella melma della nostra mente distratta! Alcune, le più furbe, riescono a venire alla luce, a distendere la propria ombra sul marciapiede affollato di voci straniere. Altre, le più ingenue, rimangono in attesa sulla soglia, con l’abito stirato e le scarpe lucide. Come attori, aspettano emozionate dietro le quinte di varcare il palcoscenico per recitare la propria parte. In fondo cos’è la Vita se non un susseguirsi di parole? Parole che scandiscono, come lancette di un orologio, il nostro tempo. Parole che decorano, come quadri sulle nude pareti, il nostro spazio. Parole sussurrate, gridate, custodite, dimenticate. Parole per spiegare, per mentire, per amare, per ferire. Parole. Attimi di vita. Parole scritte per non morire. Parole per diventare storia…”.


Biografia Autrice


Chiara Montenero è nata a Roma nel 1956. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne, giornalista pubblicista, ha collaborato con importanti testate giornalistiche come Il Giornale, Qui Roma (La Stampa), Cahiers d’Art, Mercedes Magazine, Investire. Dal 2004 collabora con il quotidiano Il Tempo. Nel 1996 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie, Angeli in Ascensore (Marsilio Editore) con l’introduzione di Alberto Bevilacqua. È autrice di soggetto e sceneggiatura del cortometraggio Noiseless Hotel (di Luigi Favali, con Carlo Delle Piane, Antonio Catania, Dario Bandiera e Laura Lattuada). Vive a Roma con il figlio Vincenzo, ma trascorre parte dell’anno a Spoleto, sua città di adozione.


domenica 18 giugno 2017

Recensione "Niente donne perfette per favore. Lettere di profonda superficialità" di Jane Austen

Titolo: Niente donne perfette per favore
Autore: Jane Austen
Editore: L'Orma
Pagine: 64
Anno: 2016


Trama


La penna più ironica e sferzante dell'Ottocento inglese non si spuntava neanche nelle comunicazioni private. Jane Austen consegna all'epistolario tutta la sua saggia ironia, dilettandoci con l'educata sfrontatezza della sua prosa impareggiabile. Un volumetto spedibile che distilla lettera per lettera il concentrato di un'ineguagliata intelligenza pratica, sociale e letteraria, tracciando un preciso percorso di emancipazione e di consapevolezza artistica.

Recensione


Da amante di Jane Austen (anche se non ho ancora letto tutti i suoi libri, ma prima o poi lo farò senz'altro) non potevo non prendere questo piccolo gioiellino "Niente donne perfette per favore. Lettere di profonda superficialità".


In realtà è capitato per caso che dovevo fare un'ordine su amazon per il mio ragazzo e a questo punto ho pensato di inserirlo :D

Il volumetto è racchiuso da una copertina in modalità lettera che si può quindi spedire (un regalo meraviglioso da fare) ed è edito da l'Orma editore, una casa editrice che ho avuto il piacere di scoprire proprio grazie a questo libro. 

Si tratta di un piccolo libricino in cui sono raccolte alcune delle lettere che Jane Austen aveva inviato a parenti ed amici. Queste sono precedute da un'introduzione in cui viene spiegato come purtroppo siano andate perdute tantissime delle sue lettere. Quelle contenute in questo volume sono state inviate alla sorella Cassandra, al fratello Francis, alla nipotina Anna, alla nipotina Fanny (alla quale è legata come ad una sorella), a James Stanier Clarke (il bibliotecario del principe) e a Frances Tilson (probabilmente una lontana parente).

La maggior parte comunque sono tutte lettere per la sorella Cassandra alla quale era particolarmente legata. Sono stata molto soddisfatta da questo acquisto perchè ho ritrovato l'impetuosa ironia che mi ha fatto amare l'autrice fin dal suo primo libro letto (Orgoglio e pregiudizio) anche in delle lettere spedite ai propri cari. Leggerle è sicuramente un modo per conoscere meglio la Austen o per approfondire piccoli particolari che i suoi fans apprezzeranno molto.




venerdì 16 giugno 2017

Prossime Uscite "Newton Compton Editori"

Prossime Uscite "Newton Compton Editori"

dal 19 al 25 Giugno


L'eredità dell'abate nero
Marcello Simoni
ISBN: 9788822707345
narrativa n. 1634
Pagine: 352
€ 4 ,99

Secretum Saga
Firenze, 21 Febbraio 1459.
Il banchiere Giannotto Bruni viene ucciso in circostanze misteriose nella cripta dell’abbazia di Santa Trìnita. L’unico testimone è Tigrinus, un giovane ladro di origini ignote, dai capelli neri striati di bianco, che paga caro l’avere assistito al delitto: immediatamente arrestato con l’accusa di omicidio, solo l’inspiegabile intervento di un uomo molto influente riesce a sottrarlo alla morte. Ma a quale prezzo? Da quel momento in poi Tigrinus sarà braccato e costretto a fronteggiare i tentativi di vendetta di Angelo e Bianca, il figlio e la nipote della vittima, convinti che meriti la forca. Mentre cerca di sfuggire ai parenti di Giannotto, il ladro scopre però qualcosa di decisivo per il proprio destino: la morte del banchiere è legata a un tesoro che si trova su una nave proveniente dall’Oriente. Per aver salva la vita, Tigrinus dovrà stringere un patto con il potente Cosimo de’ Medici e affrontare un incredibile viaggio per mare, alla ricerca di un uomo sfuggente e imprevedibile. Un uomo che pare conoscere tutto sul suo misterioso passato... Un uomo chiamato l’abate nero.


Il silenzio della pioggia d'estate
Dinah Jefferies
ISBN: 9788822708892
narrativa n. 1665
Pagine: 416
€ 2,99

1930, Rajputana, India.

Dopo la morte del marito, Eliza, una giovane fotoreporter, si sente persa. A tenerle compagnia c’è soltanto la sua macchina fotografica. La solitudine viene un giorno interrotta da una chiamata e da un incarico inaspettato: il Governo britannico decide infatti di inviarla in un ricchissimo stato indiano per fotografare la famiglia reale. È l’occasione della sua vita e deve sfruttarla a ogni costo. Ma, al suo arrivo, una sorpresa l’attende: giunta al palazzo, conosce il fratello del principe, Jay, un ragazzo giovane, affascinante e dai modi gentili. Uniti dal desiderio di migliorare le condizioni della popolazione locale, che vive in estrema povertà, Jay ed Eliza scopriranno di avere più cose in comune di quanto potessero mai immaginare. Eppure la società indiana, molto tradizionalista, e le loro famiglie la pensano diversamente. E questo li costringerà a una scelta: fare ciò che tutti si aspettano da loro oppure seguire ciò che dice il cuore… 

Dall’autrice del bestseller Il profumo delle foglie di tè



Un'indimenticabile storia d'amore
Milly Johnson
ISBN: 9788822706850
narrativa n. 1622
Pagine: 448
€ 4 ,99

Viv trascorrerà l’estate al Wildflower Cottage, un rifugio per animali. Il suo compito sarà quello di affiancare Heath, il veterinario bello e scontroso che lo gestisce, ma la verità è che si trova lì per un motivo che ha più a che fare con i suoi sentimenti... Geraldine gestisce il Wildflower Cottage. In fuga dal suo passato, pensava di riscoprire la felicità dedicandosi a quel posto, ma adesso quel luogo rischia la chiusura per le mire della potente famiglia Leighton. Riuscirà a far tacere i fantasmi che la tormentano e a pensare al suo futuro? Stel, la madre di Viv, crede di avere finalmente incontrato un uomo che la tratterà come si deve, per una volta. Ian è gentile, premuroso, e ha perso la testa per lei. Non è forse quello che desiderava da tanto? Sarà un’estate davvero particolare, quella al Wildflower Cottage, un’estate per innamorarsi, ridere e diventare amici…
Dall’autrice bestseller del «Sunday Times»

Un romanzo sull’importanza di ricominciare con tre protagoniste indimenticabili



Amore reale
Emma Chase
ISBN: 9788822707550
narrativa n. 1628
Pagine: 352
€ 5,99

Dall’autrice del bestseller Non cercarmi mai più
Nicholas Arthur Frederick Edward Pembrook, principe di Wessco, detto “Sua Bollente Altezza”, è un uomo affascinante e sfacciatamente arrogante. Come biasimarlo: è difficile essere modesti quando tutti si sperticano in continue genuflessioni al tuo passaggio. Ma, in una gelida notte a Manhattan, il principe incontra una ragazza bellissima dai capelli scuri che non si inchina davanti a lui. Anzi, gli lancia addirittura una torta in faccia… Uscire con un principe non è proprio tra le cose che la giovane cameriera Olivia Hammond si aspettava potessero accaderle. Le smorfie di disprezzo sul volto della regina madre, l’accanimento dei paparazzi e il diffondersi a macchia d’olio di gossip di ogni tipo sgomenterebbero chiunque. Ma agli occhi di Olivia, Nicholas, tolta la corona, è un uomo affascinante, uno per cui vale la pena lottare. Nicholas dovrà decidere se piegarsi alle convenzioni e diventare il re che la sua famiglia si aspetta che sia, o restare l’uomo che sente di essere e amare Olivia per sempre…



L'ultima perla
Leah Fleming

ISBN: 9788822707574
narrativa n. 1630
Pagine: 448
€ 2,99



1879, York. Greta Costello, in cerca di un lavoro per riuscire a sopravvivere, approfitta dell’occasione che le offre il vecchio gioielliere Saul Abrahams: lo aiuterà in laboratorio il sabato. Ben presto, però, il suo occhio per i dettagli, le lunghe dita e una rara capacità di riconoscere la bellezza convincono il vecchio Saul a insegnarle a infilare le perle. Greta svilupperà rapidamente una vera e propria abilità in quest’arte, che la condurrà, non senza dolori e difficoltà, verso una nuova esistenza. 


1879, Scozia. Jem Baillie conosce l’immenso potere di una perla perfetta. Suo padre pescava perle sul fiume Tay e insieme a lui ne aveva trovata una fra le più stupefacenti e rare: per le dimensioni e la brillantezza l’aveva battezzata “Regina”. Ma uno sfortunato giorno la preziosa perla gli è stata rubata e da quel momento la vendetta è l’unica cosa che lega Jem al resto del mondo. Sarà proprio quella perla a unire, dalla Scozia all’America, i destini di tre vite che ignoravano di avere qualcosa in comune…
Dall'autrice del bestseller La strada in fondo al mare, vincitore del Premio Roma 2012





Il cadavere nel bosco
Stuart MacBride
ISBN: 9788822704481
Nuova Narrativa Newton n. 767
Pagine: 512
€ 10,00



MacBride è il maestro del giallo scozzese


Un grande thriller
«Terrificante.»
Il sergente Logan McRae è in una situazione complicata. Sono scomparse delle persone. Nessuna traccia, nessun riscatto. Le vittime sembrano svanite nel nulla, inghiottite dal gelo che attanaglia tutta la Scozia. Almeno finora, perché l’indagine sembra finalmente giunta a un punto di svolta. Un cadavere viene ritrovato nel bosco, nudo, le mani legate dietro la schiena, e un sacchetto dei rifiuti sulla testa. L’ispettore Steel, ex capo di Logan, guida la squadra del dipartimento di polizia di Aberdeen e, come sempre, si aspetta che McRae risolva il caso. Ma il nuovo sovrintendente dell’inchiesta vuole fare a modo suo, ed è deciso a rendere la vita difficile a McRae. Nel frattempo Wee Hamish Mowat, il capo della più potente banda criminale della città, muore, lasciando il territorio preda dei gruppi rivali. Si sta preparando una guerra e McRae ci si ritrova intrappolato proprio nel mezzo, che gli piaccia o no.




La vita segreta del Medioevo
Elena Percivaldi
ISBN: 9788822704528
I volti della storia n. 413
Pagine: 480
€ 12,00

"Età oscura" e "millennio della superstizione" sono solo due delle tante definizioni date, nel tempo, al Medioevo. Ma questo periodo storico fu davvero "buio" come si è ormai cristallizzato nell'immaginario collettivo? In realtà, la maggior parte degli studiosi del Nuovo Millennio afferma che quel periodo della storia dell'umanità contenga già, in embrione, molti degli aspetti determinanti dell'Europa moderna. Questo libro, lasciando sullo sfondo le grandi vicende militari, gli scontri epocali tra Impero e Papato, i nomi e le date che hanno fatto la Storia e che si trovano sui manuali, cerca di cogliere gli aspetti più insoliti e curiosi dell'epoca: cosa si mangiava, come ci si vestiva, come si impiegava il tempo libero, come si faceva l'amore... Mille anni di storia, dalla caduta dell'impero romano d'occidente (476) alla scoperta dell'America (1492), che hanno plasmato una delle civiltà più ricche, affascinanti e contraddittorie di tutti i tempi.





Il giro della Sardegna in 501 luoghi

Gianmichele Lisai, Antonio Maccioni
ISBN: 9788822704375
Grandi Manuali Newton n. 450
Pagine: 448
€ 9,90

La Sardegna ogni estate è invasa da turisti che vogliono godersi soprattutto il mare, le spiagge, il clima soleggiato e la cucina tipica sarda. Pochi sfruttano la propria vacanza per esplorare le altre meraviglie dell'isola. In questo libro i due autori mostrano 501 luoghi che meritano di essere visitati, perché richiamano uno o più elementi caratteristici della storia e della tradizione sarde. Borghi da riscoprire, angoli segreti di città e monumenti che raccontano un glorioso passato, poco conosciuto. Dai resti antichi della civiltà romana ai monasteri, dai nuraghi più noti, incastonati come perle nel cuore dell'isola, ai villaggi minerari ormai abbandonati. E poi i tanti tesori di una natura selvaggia e in parte incontaminata. Conoscere in modo più approfondito la Sardegna vuoi dire goderne a pieno lasciandosi sorprendere.



Forever Me

Sandi Lynn
ISBN: 9788822708601
narrativa n. 1573
Pagine: 300
€ 4 ,99

Forever Series

Mi presento. Mi chiamo Collin Black, e sono il futuro amministratore delegato della Black Enterprises. Ho ventidue anni e sto vivendo il sogno americano, o perlomeno la mia versione. Sono ricco, bello, sexy e dovunque io vada le donne si buttano ai miei piedi. Mi piacciono le feste, e spesso la cosa mi mette nei guai. Che posso dire sulle donne? Una donna mi ha spezzato il cuore e mi sono chiuso in me stesso, perché non accadesse mai più. Sono diventato uno degli scapoli più ambiti. Lascio una scia di cuori spezzati dovunque io vada.

Finché non è arrivata lei.
Questo è il mio viaggio attraverso gli alti e bassi della vita, mentre faccio la mia scalata verso il successo, guarisco il mio cuore spezzato, e scopro che nella vita c'è più di quel che pensavo.
Lei ha cambiato tutto.


Tutta colpa del destino
R.L. Mathewson
ISBN: 9788822708670
narrativa n. 1579
Pagine: 266
€ 4 ,99

Neighbors Series

Elizabeth sa cosa ci si aspetta da lei: la perfezione. È figlia di un conte, quindi è destinata a sposare qualcuno alla sua altezza, a dire e fare ciò che deve con il sorriso sulle labbra, anche se dentro si sente morire. Elizabeth però ha solo voglia di fuggire via e l’occasione per realizzare i suoi propositi è a portata di mano: il giorno del suo compleanno, entrerà in possesso dell’eredità che le ha lasciato la sua madrina e sarà finalmente libera. Nell’elaborare i suoi piani però Elizabeth non ha fatto i conti con Robert, sua nemesi fin dall’infanzia, che ricompare nella sua vita dopo quattordici anni apparentemente deciso a farla diventare matta e a rubarle il cuore. Robert la odiava. O almeno, avrebbe voluto odiarla con tutte le sue forze, ma è così difficile odiare qualcuno di cui non si può fare a meno. Ha provato a ignorarla, ha provato a concentrarsi su qualsiasi cosa non fosse lei, ma è stato tutto inutile. In qualche modo Elizabeth si è fatta strada nel suo cuore, e lui si è ritrovato a desiderare cose che non aveva mai creduto possibili, a sorridere e a ridere, perdendo man mano il controllo di sé…



Dark Red
CJ Roberts
ISBN: 9788822707659
narrativa n. 1545
Pagine: 505
€ 3 ,99

Captive Series

Eccitante, intrigante, pieno d'azione

Qual è il prezzo della redenzione?
Salvato dalla schiavitù sessuale da un misterioso agente pakistano, Caleb porta il peso di un debito che dev'essere pagato con il sangue.
La strada è stata lunga e costellata di incertezze, ma per Caleb e Livvie sta per finire tutto.
Finirà per rinunciare alla donna che ama pur di avere vendetta?
O sarà lui stesso a sacrificarsi?
«A Caleb sembrava che la natura degli esseri umani ruotasse intorno a una verità empirica: volere quello che non possiamo avere. Per Eva, era il frutto dell'albero proibito. Per Caleb, era Livvie.»


mercoledì 14 giugno 2017

Recensione "L'onda nera" di Cate Tiernan

Titolo: L'onda nera
Serie: Sweep (11° libro)
Autore: Cate Tiernan
Editore: Mondadori
Pagine: 251
Anno: 2009


Trama


Il mio nome è Rose MacEwan. L'anno è il 1682. Tempi terribili per una strega. E ancora di più per una Wodebayne.
Ora che ho trovato la mia anima gemella, mi sento al sicuro. Farò il possibile per tenerla con me.
Non avrò pietà per chi oserà portarmi via il vero amore.

Recensione


"L'onda nera" è l'undicesimo volume della serie Sweep di Cate Tiernan e quando l'ho preso non lo sapevo ovviamente :D 

Questo libro infatti l'ho scambiato con un altro in una specie di mercatino dello scambio che hanno fatto nel mio paese (solo una volta purtroppo) e l'ho scelto perchè ero stata attratta dalla copertina e da ciò che c'è scritto sopra "La magia di Morgan viene da un passato molto lontano e rischia di travolgerla". Sono sempre stata un'appassionata di streghe e magia quindi non potevo lasciarlo lì!

Dopo aver scoperto su internet che era addirittura l'undicesimo volume di una saga lo avevo messo da parte e non sapevo se leggerlo o meno perchè io odio iniziare le cose a metà, però mi scocciava anche dover acquistare tutti i libri precedenti visto che sono già sommersa di libri :D



Insomma alla fine è arrivato il suo giorno! Avendo letto da qualche parte che si poteva tranquillamente leggere anche senza conoscere l'intera saga, ho deciso di dargli una chance! 

La prima cosa che ho pensato è stata "Cavolo, questa serie mi sarebbe piaciuta parecchio!"

Da quello che ho capito nel resto dei volumi della saga i protagonisti sono Morgan e Hunter mentre qui loro sono presenti solo all'inizio. Hunter torna dal suo viaggio alla ricerca dei genitori e nel suo incontro con Morgan le mostra un libro delle ombre in cui vi è una specie di autobiografia di Rose MacEwan, un'antenata di Morgan. Iniziano a leggerlo insieme e da qui parte la storia raccontata in questo volume ovvero le vicende dal 1680 con protagonista Rose MacEwan.

L'ho letto in pochissime ore perchè l'ho trovato molto travolgente, semplice e affascinante. E' una storia decisamente per ragazzi, non vi aspettate chissà che cosa da questo libro, ma, se vi piace il genere, non credo ne resterete delusi. Mi è dispiaciuto molto non aver messo prima gli occhi su questa saga in modo da poterla leggere tutta, ma ormai non posso assolutamente farlo perchè ho più di 100 libri che mi attendono :D


sabato 10 giugno 2017

Recensione "La zattera" di Ambrogio Fogar

Titolo: La zattera
Autore: Ambrogio Fogar
Editore: Rizzoli
Pagine: 179
Anno: 1978


Recensione


Non ho trovato da nessuna parte la trama di questo libro e quindi comincio subito col parlarvene facendovi una recensione. Innanzitutto vi dico che è un libro che ho trovato a casa della nonna del mio ragazzo e appena ho letto in copertina "La storia vera di due uomini alla deriva per 74 giorni nell'oceano" ho immaginato che mi sarebbe potuto piacere dato che mi piacciono queste tematiche.

E ho immaginato bene perchè gli ho dato 4 stelline su 5! Comunque prima di iniziare a leggerlo, ho fatto una ricerca su internet per vedere un pò chi era Ambrogio Fogar perchè io non ricordavo di averne mai sentito parlare e ho scoperto che è stato un navigatore, esploratore, scrittore e anche un conduttore televisivo.



"La zattera" è una cronaca di settantaquattro giorni alla deriva su una zattera per l'appunto dopo l'affondamento del Surprise, un tipo di barca a vela con la quale Ambrogio aveva fatto il giro del mondo. Il racconto inizia con Ambrogio che partì da Castiglione della Pescaia a bordo del Surprise con il sogno di arrivare fino in Antartide e fare quindi qualcosa di più di quello che aveva detto ai suoi amici. In questo suo viaggio ad un certo punto si unisce a lui il giornalista Mauro Mancini che era sempre stato curioso di imparare nuove cose e aveva avuto anche il desiderio di imparare a navigare. Si trovavano a sud dell'Oceano Atlantico quando l'imbarcazione fu colpita probabilmente da alcune orche e iniziarono ad affondare.

Ambrogio ha dedicato il resoconto di questa tragica avventura al suo amico Mauro. Insieme hanno avuto una grande forza mentale che li ha aiutati ad andare avanti. E' stata una dura lotta per la sopravvivenza che purtroppo si è conclusa positivamente solo per uno dei due.

Sinceramente mentre leggevo il libro mi ritrovavo a pensare a che cosa avrei fatto in una situazione del genere e credo che non ce l'avrei mai fatta al loro posto. Ho letto infine che Fogar è stato spesso criticato, ma non ne ho capito il motivo; da quello che ho avuto modo di percepire, lui era un uomo che inseguiva i suoi sogni e non si fermava di fronte a nulla, quindi io non lo criticherei più di tanto, anzi lo ammirerei!



giovedì 8 giugno 2017

"Nomofobia" di Salvo Orto

Ciao a tutti!
Oggi vi segnalo un libro davvero molto interessante!
Si tratta di "Nomofobia" di Salvo Orto, un libro che tratta un argomento molto molto attuale!
Date un pò un'occhiata qui! 


"Nomofobia" di Salvo Orto


Formato: Rilegato
Titolo: Nomofobia
ISBN: 978-88-9375-249-7
Prezzo: 12 €
Genere: Dipendenze
Collana: Kairos
Anno: 2017
Pagine: 120
Autore: Salvo Orto


Trama


Il termine nomofobia è composto dal prefisso abbreviato "no-mobile" e dal suffisso "fobia" e si riferisce dunque alla paura di rimanere fuori dal contatto di rete mobile. Studi recenti, che hanno interessato gruppi di soggetti di età diverse, hanno fatto emergere che la quasi totalità della popolazione che lo possiede non riuscirebbe a vivere serenamente senza il suo smartphone e che il solo pensarci genera una reazione di panico.


Biografia Autore


Salvo Orto nasce a Catania il 22 agosto del 1990. Nel 2014 consegue l’abilitazione in Ottica e Contattologia. Appassionato da sempre di letteratura, durante gli anni alle scuole superiori è stato spesso premiato per il migliore tema d’italiano della classe.


lunedì 5 giugno 2017

Recensione "Riscatto" di J. R. Ward

Titolo: Riscatto
Autore: J. R. Ward
Serie: La confraternita del pugnale nero (7° volume)
Editore: BUR
Anno: 2015
Pagine: 615


Trama


Ogni congiura ha bisogno di un killer, un braccio silenzioso che faccia il lavoro sporco lontano da occhi indiscreti. E per eliminare Wrath, l'ormai debole e quasi del tutto cieco re dei vampiri, Montrag ha scelto lui: trafficante di droga, mercenario, assassino senza scrupoli, Rehvenge è l'uomo giusto per realizzare i suoi oscuri giochi di potere e sostituirsi definitivamente alla Confraternita del Pugnale Nero all'interno della glymera, l'aristocrazia dei vampiri. Rehv, infatti, ha un segreto che a Caldwell nessuno deve conoscere: è un symphath, una spregevole sottospecie dei vampiri capace di insinuarsi nella mente delle persone per manipolarle. Per difendere la sua vera natura è disposto a fare qualsiasi cosa, tanto più che per Rehv uccidere non è mai stato un problema. Fino a quando nella sua vita non irrompe Ehlena. Alla clinica di Havers, che è costretto a frequentare per disintossicarsi, è l'unica infermiera disposta a curarlo. Di una bellezza diafana e fragile, occhi luminosi color nocciola, Ehlena rappresenta tutto ciò che manca nella vita di Rehv: il coraggio, la generosità, la purezza. Solo accanto a lei la sua anima torturata potrà finalmente trovare pace. Perderla significherebbe rinunciare a ogni possibilità di riscatto. Ma anche scegliere di cambiare per sempre e dimenticare di essere un mercante di morte... Perché chiunque abbia un cuore che batte merita di essere salvato.



Recensione


Dopo essere rimasta leggermente amareggiata dal sesto volume della serie, Oro Sangue, la Ward in questo settimo capitolo della saga è tornata per fortuna ad emozionarmi come nel resto dei volumi. Per chi se li fosse persi, vi lascerò a fine recensione tutte quelle degli altri libri.

Questa volta la storia ruota intorno a Rehevenge, il fratello di Bella, chiamato anche "Reverendo". Per chi non lo sapesse Rehvenge è un sympath ovvero un vampiro che ha la capacità e il desiderio di manipolare le emozioni altrui. Di lui fino ad ora non si era mai parlato molto, infatti non mi aveva mai colpito più di tanto. Qui invece spicca notevolmente e devo dire che è un personaggio che ho apprezzato parecchio.
Il suo lato malvagio viene finalmente eclissato grazie al suo amore per Ehlena, una vampira aristocratica caduta in disgrazia. Ehlena è una ragazza molto generosa che lavora nella clinica di Havers, ma verrà licenziata proprio per la sua mania di voler aiutare tutti, anche chi non vuole essere aiutato e in questo caso sto parlando di Rehvenge ovviamente.
La storia del Reverendo naturalmente si intreccerà con quella degli altri vampiri della confraternita e in questo capitolo accadrà un'altra cosa importante ad un personaggio primario. Non vi svelo però di cosa si tratta :D

In conclusione la saga della confraternita del pugnale nero continua a tenermi incollata ai libri e ho sempre voglia di proseguire nella lettura dei vari volumi, infatti ho già acquistato i prossimi due! Se cercate una serie fantasy a sfondo erotico continuo a straconsigliarvela!




Tutte le recensioni dei volumi precedenti:

4. Senso


domenica 4 giugno 2017

Recensione "I guardiani di Gaia" di Barbara Maso

Titolo: I guardiani di Gaia
Autore: Barbara Maso
Editore: Eracle
Anno: 2016
Pagine: 106

Trama


La guerra tra bene e male, tra buio e luce, tra mondo oscuro e tetro e mondo luminoso e limpido. Una guerra preannunciata da tempo che adesso trova attuazione, Waa_naa_nee e Amirat, lo stregone sono alla ricerca delle anime designate a vincere lo scontro con il lord oscuro. E girovagando per il mondo incontrano James, Angu, Water, Brian, ognuno di loro ha un potere indispensabile che li dovrà condurre alla vittoria, o almeno così è scritto. Ai nostri eroi si uniscono anche i draghi Astralat e Strisciù, poiché gli orchi li stanno decimando; e trovano alleati anche tra i centauri che vogliono tornare a vivere pacificamente e serenamente nelle loro terre. Ma tutti loro dovranno affrontare diverse avventure e molte saranno le perdite che dovranno purtroppo subire. Ma al culmine della battaglia, quando i nostri eroi incontrano il lord oscuro, si trovano davanti una sorpresa, e così tutto cambierà, poiché i ricordi riaffiorarono. Cosa succederà adesso? Chi vincerà la battaglia?

Recensione


Vi avevo già presentato Barbara Maso, che da quel poco che ho potuto conoscere ho capito che è una persona stupenda e gentilissima. Dopo avermi chiesto di fare la segnalazione del suo libro me lo ha voluto gentilmente inviare per permettermi di leggerlo, per cui ora sono qui a parlarvene.

Mi dispiace tantissimo dirvi però che la mia recensione non sarà positiva perchè ci sono state varie cose che non mi permettono di parlarne bene ed io cerco sempre di essere il più sincera possibile naturalmente.

"I guardiani di Gaia" è un romanzo fantasy, primo di una serie, che parla di una guerra tra bene e male. Un gruppo di persone con dei super poteri si riunisce per combattere il male rappresentato dal lord oscuro Aka_laa_laa. Tutto ha inizio con l'incontro tra lo sciamano Waa_naa_nee e il saggio stregone Amirat. I due andranno alla ricerca degli altri componenti del gruppo, ma presto resteranno prigionieri di una trappola.




Nel complesso la storia sarebbe anche carina se non fosse per la punteggiatura, quasi tutta sbagliata, che rende difficoltosa la lettura e confusionaria la storia. Proprio per questo ci ho messo più tempo del dovuto per concludere il libro, ho dovuto leggere più volte diverse frasi per capirne il senso e per questo motivo non ho avuto modo di entrare completamente nel racconto. Inoltre, ci sono diversi errori grammaticali che contribuiscono a rovinare il tutto.

Prima di scrivere questa recensione mi è sembrato giusto avvisare l'autrice. Le avevo spiegato cosa secondo me non andava e lei anche in questo caso è stata super disponibile. Voleva inviarmi una copia del libro che aveva scritto prima di mandarlo alla casa editrice spiegandomi che questa non era certo perfetta però non conteneva tutti gli errori che hanno poi fatto quando hanno stampato il libro.