lunedì 9 gennaio 2017

Recensione "Senso" di J. R. Ward

j.r. ward

Titolo: Senso
Autore: J. R. Ward
Serie: La confraternita del pugnale nero (4° volume)
Editore: Rizzoli
Pagine: 461
Anno: 2011


Trama


Butch O'Neal è un ex poliziotto della Omicidi di Caldwell e, per certi versi, anche un ex umano. Da quando la sua strada ha incrociato quella dei vampiri della Confraternita del Pugnale Nero, infatti, la sua vita è completamente cambiata: ha tagliato i ponti con la sua famiglia disastrata, si è stabilito nel quartier generale della confraternita e combatte al fianco dei guerrieri contro i lesser. Ma quando s'innamora di Marissa, bella e aristocratica vampira, Butch capisce che quel mondo non gli appartiene: non può combattere al fianco dei vampiri perché è troppo vulnerabile e non può amare una donna della loro stirpe poiché, come umano, invecchierebbe molto prima. Ma Butch non sa di essere un predestinato e, quando i lesser lo catturano imprimendogli il marchio del Male, scopre di possedere un dono: un potere sconosciuto che fa di lui un'arma micidiale contro i nemici giurati dei vampiri. L'ex poliziotto dovrà sottoporsi a molte terribili prove. Sarà un viaggio senza ritorno, che lo condurrà ai confini della morte e sempre più vicino alla meravigliosa creatura che gli ha rubato il cuore.

Recensione


Non ho potuto resistere e ho letto "Senso", il quarto libro della serie La confraternita del Pugnale Nero

Dopo "Il risveglio", Quasi tenebra" e "Porpora", in "Senso" troviamo come protagonista Butch, l'umano che abita con i fratelli e che ha in particolare uno stretto rapporto di amicizia con Vishous.

Butch si sente angosciato. La sua vita è stata sempre misera e non ha mai avuto un buon rapporto con la sua famiglia, mentre adesso si sente parte della confraternita. Il problema è che essendo un semplice umano non può essere d'aiuto a nessuno perchè non viene coinvolto nella caccia ai lesser.
Inoltre, Butch è ancora innamorato di Marissa, la bellissima vampira aristocratica che all'inizio sembrava ricambiarlo, ma che poi lo ha allontanato.




D'altronde Marissa si trova più o meno nella stessa situazione. Anche lei sta vivendo una vita angosciante a modo suo. Essendo stata abbandonata da Wrath, che non l'ha mai voluta come shellan, viene disprezzata da tutta l'aristocrazia. E' rinchiusa come in una prigione e non sa che Butch un giorno era andata a cercarla.

Cosa dirvi a questo punto??? Non posso far altro che ripetere le stesse cose :D anche questo volume della serie è stato assolutamente fantastico! Pensavo che il personaggio di Butch mi sarebbe piaciuto meno, invece non è stato assolutamente così! Marissa poi all'inizio mi stava antipatica, ma solo perchè era la shellan di Wrath :D adesso invece mi è piaciuta tantissimo, soprattutto per il modo in cui si è posta nelle diverse situazioni, in particolar modo nei confronti del fratello! E a dirla tutta, per quanto riguarda alcune parti della storia, mi ci sono rispecchiata in pieno, quindi è sicuramente un personaggio che ammiro!

2 commenti:

  1. Ciao nuova iscritta, avevo letto i primi libri di questa serie e devo recuperare ancora sia questo che "porpora" . Sulla Ward si può dire tutto ma non che deluda, complimenti per la recensione, se ti va passa dal mio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si infatti mi stanno piacendo tantissimo <3 ora sto leggendo il quinto che è l'ultimo che ho, ma credo che ben presto prenderò anche gli altri! Passo subito da te!

      Elimina

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)