Video sul canale

sabato 26 novembre 2016

Recensione "Il discepolo" di Elizabeth Kostova


Titolo: Il discepolo


Autore: Elizabeth Kostova


Editore: Bur Biblioteca Univ. Rizzoli


Anno: 2009


Pagine: 668








Trama


Una notte, curiosando nella biblioteca del padre, diplomatico in carriera, una ragazza trova un fascio di vecchie lettere indirizzate "Al mio caro e sfortunato successore" e un libro dalle pagine completamente bianche eccetto quelle centrali, raffiguranti un drago e la scritta "Drakulya". La scoperta precipita la protagonista in un mondo di cui non aveva mai sospettato l'esistenza, un labirinto in cui oscuri segreti affioranti dal passato di suo padre sembrano legarsi alla misteriosa morte di sua madre, e tutto quanto gira intorno all'esistenza di un pericoloso demone dall'antico lignaggio. Ha così inizio una affannosa ricerca della verità che risveglierà ancora una volta lo spettro di Vlad III detto l'Impalatore, principe nella Valacchia medioevale il cui feroce regno ispirò la leggenda di Dracula.

Recensione


"Il discepolo" è un altro libro che mi è piaciuto tantissimo e che consiglio di leggere soprattutto agli amanti di Dracula così come agli appassionati di storia. Si tratta infatti di un romanzo ricco di storia e si nota profondamente lo studio approfondito e l'impegno dell'autrice nella ricostruzione dei fatti narrati.

Ci tengo a precisare fin da subito che il titolo originale dell'opera è "The Historian" che traducendolo significa "Lo storico" e come titolo direi che sarebbe stato sicuramente più appropriato. Probabilmente questo è l'unica nota negativa che ho trovato in questo libro.

Subito dopo aver iniziato a leggere mi sono resa conto che sarebbe stato meglio se avessi letto prima "Dracula" di Bram Stoker per aver almeno un'infarinatura del personaggio. Possiedo il libro di Stoker nella mia libreria, ma non l'ho ancora letto. Alla fine comunque ho deciso di proseguire la lettura de "Il Discepolo" nonostante questa mancanza (che recupererò al più presto).



Tutto inizia con una ragazza sedicenne, orfana di madre, che vive ad Amsterdam con suo padre, iperprotettivo nei suoi confronti, e con Mrs. Clay. una signora che si occupa della casa e che cerca di prendersi cura della ragazza quando il padre è via per lavoro. Un giorno in cui il padre è assente, la ragazza (dovete scusarmi ma non ricordo il nome che comunque viene fatto talmente poco nel libro che non sono riuscita a ritrovarlo) trova nella libreria del padre un libro molto antico con delle lettere private. Al centro del libro vi è il disegno di un drago che attira terribilmente la giovane che inizia a leggere il primo paragrafo di una lettera. 
Chiederà in seguito al padre di parlarle di quello strano libro e il padre con molta fatica racconterà tutta la storia durante i loro viaggi.

Non voglio raccontarvi di più perchè è abbastanza difficile parlarvene senza spoilerare! 

E' un romanzo davvero bellissimo pieno di avventura e storia oltre che di fantasia. La lettura a volte può procedere lentamente, non perchè il libro sia noioso, ma perchè la storia richiede attenzione e dedizione. Non è forse un libro adatto a tutti proprio per questo motivo. A me comunque è piaciuto tantissimo e sono rimasta con alcuni dubbi che credo mi terrò per il resto della vita, perchè arrivi al punto di chiederti: quali sono i fatti realmente accaduti e quali quelli inventati???


2 commenti:

  1. Bellissima recensione,non ho mai sentito parlare di questo libro ma sembrerebbe davvero interessante complimenti per il blog :* mi aggiungo ai tuoi lettori fissi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie :) il libro è bellissimo se riesci a reperirlo te lo consiglio assolutamente!

      Elimina

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)