Ultime Recensioni

Video sul canale

venerdì 21 ottobre 2016

Recensione "Harry Potter e la maledizione dell'erede"

J.K.Rowling

Titolo: Harry Potter e la maledizione dell'erede

Autori: J.K. Rowling, John Tiffany, Jack Thorne

Editore: Salani

Anno: 2016

Pagine: 368









Trama

È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell'eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l'oscurità proviene da luoghi inaspettati. Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne. Un nuovo spettacolo diviso in parti uno e due. Il volume conterrà in un'unica edizione entrambe le parti.

Recensione


Chi mi conosce sa benissimo che Harry Potter è in assoluto la mia saga preferita al pari di Twilight. Ciononostante quando ho saputo che sarebbe uscito il nuovo libro non mi sono fiondata a comprarlo. Se non fosse stato per mio fratello che, lasciatosi condizionare dagli amici, è andato subito a prenderlo, io probabilmente non l'avrei ancora letto. Questo perché non sono una tipa che deve per forza avere tutto e subito soprattutto quando i prezzi sono così alti (ben 24 euro di libro) e mi sarebbe andato benissimo anche prenderlo di seconda mano.
Comunque, passando al libro, vi dico subito che a me è piaciuto a differenza di quanto ho letto su molti altri blog. La storia in sè, a mio parere, è carina, sicuramente non è il libro migliore, ma nel complesso l'ho trovata piacevole.
Se poi, invece, parliamo della forma, questa è tutta un'altra storia. "Harry Potter e la maledizione dell'erede" è nato come un'opera teatrale e quindi il libro è scritto sotto forma di sceneggiatura. All'inizio ciò mi ha completamente spiazzato, non mi piaceva per nulla leggere un libro del mio amato Potter scritto in tal modo, tuttavia, come vi ho detto, la storia mi ha preso totalmente e alla fine l'ho letto quasi tutto d'un fiato senza neanche accorgermi che ero ormai arrivata alla fine (putroppo!)
Se vogliamo andare a vedere altri lati negativi ci sono eccome a partire dall'assenza di descrizioni che rendevano magici gli altri libri oppure la velocità con cui gli anni scorrono di cui si parla solo brevemente; sicuramente a teatro la storia avrà reso di più, ma secondo me merita comunque di essere letto.

Ed ora passiamo a vedere in breve la storia, quindi se ancora non lo avete letto non andate oltre!


Albus Severus Potter, figlio di Harry e Ginny, e Rose Granger Weasley, figlia di Hermione e Ron, salgono sul treno per Hogwarts per la prima volta, ma i due si separano subito, perchè Albus sceglie come compagno di viaggio Scorpius Malfoy, figlio di Draco. Albus e Scorpius stringono subito amicizia ed entrambi finiscono nei Serpeverde. 
Il punto centrale della storia è il complicato rapporto tra Albus ed Harry. Albus deve infatti competere con la fama di suo padre ed Harry che non riesce a comprendere i problemi del figlio sembra peggiorare sempre più le cose.
Albus volendo mostrare di essere meglio di suo padre decide, quindi, di riportare in vita Cedric, morto nel Torneo Tremaghi al posto di Harry, e coinvolgerà Scorpius che da amico fedele lo aiuterà e si rivelerà un personaggio fondamentale. 
Tutto ciò coinvolgerà anche Harry, Ginny, Hermione, Ron e Draco! Quest'ultimo, a dirla tutta, è stato uno dei miei personaggi preferiti!


Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)