giovedì 22 settembre 2016

Recensione "Purgatorio" di Francesco Gungui


Titolo: Purgatorio

Autore: Francesco Gungui

Serie: Canti delle Terre Divise

Editore: Fabbri Editori

Anno: 2014

Pagine: 392






Trama


Alec e Maj sono riusciti nell’impresa impossibile.

Sono scappati dall’Inferno, la prigione che nel prossimo futuro serve a rinchiudere e spesso eliminare chi si oppone al potere dell’Oligarchia, costringendolo a interminabili prove di sopravvivenza ispirate dall’Inferno di Dante.

Scappando, però, Alec e Maj hanno creato una frattura nel mondo strettamente controllato da eserciti e tecnologia.

Hanno dimostrato che opporsi è possibile e hanno dato il via a tanti piccoli focolai di rivolta. Per questo l’Oligarchia deve trovarli ed eliminarli al più presto.

Intanto i due ragazzi, nati agli estremi opposti delle Terre Divise – lei cresciuta a Paradiso tra i ricchi, lui a Europa, la città stato dei miserabili – hanno raggiunto un’isola che l’Oligarchia non sa nemmeno esistere. È Purgatorio, dove ribelli e profughi da tutto il mondo trovano rifugio e progettano di rovesciare l’Oligarchia.
Per essere accettati a Purgatorio, però, occorre compiere un difficile cammino scalando la montagna che sorge al centro dell’Isola, una prova da cui non è detto si riesca a tornare vivi. Ma la sorpresa più grande per Alec è la scoperta che a capo di Purgatorio vi è uno dei primi architetti di Inferno, un uomo che credeva morto da anni: suo padre.

Recensione


Dopo aver finito il primo libro della serie ho subito iniziato a leggere "Purgatorio" e, come vi avevo anticipato, mi è piaciuto molto più del primo. 
L'unica cosa che mi ha lasciata un pò perplessa in questo volume sono state le poche pagine dedicate alla descrizione e narrazione della montagna del Purgatorio. Mi aspettavo sinceramente un intero libro basato solo su quello, tuttavia le vicende narrate coinvolgono il lettore e lo spingono ad andare avanti nella lettura sempre più velocemente.


In questo capitolo della saga emergono maggiormente alcuni personaggi secondari: Guido, che credevano morto, in realtà si salva, va alla ricerca del fratello Ivan e insieme tornano a Dite dove Alec e Maj li troveranno e riporteranno con loro a Europa; Maureen finirà in Paradiso dove Kronous la obbligherà a governare insieme a suo figlio Marvin facendole credere che Alec sia morto; Beth si unirà al Movimento dopo aver conosciuto Joseph.

Ovviamente non vi svelo tutto altrimenti non avrebbe più alcun senso per voi leggere il libro :D

Tornando però ai due protagonisti della storia, Alec e Maj conosceranno la Polis, la città perfetta in cui trovano anche Lando, il padre di Alec, che a quanto pare non è morto come tutti pensavano. Per accedere alla Polis però i due ragazzi dovranno affrontare un percorso di purificazione attraverso il Purgatorio.

Ma il pezzo più bello del libro ragazzi è il finale! E' completamente inaspettato, a mio avviso, e ti porta a dire "nooooooooooooo" per intenderci :D 

E dopo questo finale pieno di suspence ora inizio a leggere subito l'ultimo volume!


Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)