sabato 12 settembre 2015

Recensione "DNA" di Dario Giardi

Dario Giardi

Dna


Autore: Dario Giardi


Editore: Leone


Anno: 2015


Pagine: 216




"Dna" è il secondo romanzo di Dario Giardi, autore che abbiamo conosciuto meglio circa due settimane fa grazie alla presentazione da lui inviataci. Sono stata attratta fin da subito da questo thriller dato che l'autore mi aveva detto che molte vicende della storia si sarebbero svolte in alcune località del Molise, la regione in cui vivo. 
Senza tenervi troppo sulle spine andiamo subito a vedere di cosa si parla:

1979, Molise, Italia. Durante uno scavo viene ritrovato un reperto che nasconde una verità sconcertante. Un'organizzazione che opera all'interno del Vaticano riesce però a far passare sotto silenzio la scoperta. Oggi, Città del Messico. Estela, ricercatrice messicana, si mette sulle tracce di Daniel, il suo ragazzo scomparso durante una spedizione speleologica in Italia. Inseguita e minacciata da un enigmatico ordine religioso, la ragazza si ritroverà alle prese con un mistero capace di rivoluzionare quanto pensiamo di conoscere sull'evoluzione dell'uomo e di scuotere le fondamenta della Chiesa e del credo cristiano.


Dopo aver letto la trama, la mia curiosità è aumentata essendo un'amante dei temi riguardanti i misteri del mondo celati della Chiesa. Inoltre, l'opera è un continuo susseguirsi di vicende alternate tra realtà e fantasia cosa che mi ha affascinato parecchio portandomi a constatare di non essere a conoscenza nè dei magnifici posti descritti presenti nella mia regione nè di ciò che è stato scoperto. Mentre la prima parte del romanzo si svolge per lo più in Molise, in particolar modo a Bojano, la seconda parte si sviluppa in Sardegna e qui l'autore ci fa conoscere anche il Nuraghe, una particolare costruzione in pietra che sarà il luogo in cui la protagonista dell'opera riceverà importanti e misteriose informazioni.

Ho letto questo libro velocemente, completamente rapita dalla storia, in realtà molto semplice, ma grazie alla presenza di particolari temi, molto coinvolgente.
Ciò che, infatti, attira maggiormente, a mio parere, sono i temi riguardanti la religione, la storia, l'archeologia, l'astronomia e per finire in bellezza il paranormale.

Se amate questi argomenti, quindi, non potete assolutamente perdervi questo fantastico thriller fantascientifico che vi terrà col fiato sospeso fino alla fine.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)