martedì 28 luglio 2015

Recensione "L'ombra del vento"

Carlos Ruiz Zafon

L'ombra del vento


Autore: Carlos Ruiz Zafon

Editore: Mondadori

Anno: 2004

Pagine: 439




Dopo aver letto i commenti positivi di altri lettori sul libro “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafon, l’anno scorso mi sono subito fiondata in libreria per acquistare l’intera trilogia. Si tratta, infatti, del primo romanzo della serie Il Cimitero dei Libri Dimenticati, che prosegue con “Il gioco dell’angelo” e “Il prigioniero del cielo”.

La storia è ambientata a Barcellona nell’anno 1945, quando Daniel, un bambino di undici anni, viene portato dal padre in un posto misterioso, denominato Il Cimitero dei Libri Dimenticati. Il luogo è assolutamente nascosto, non accessibile a tutti e contiene migliaia di libri di autori dimenticati. Secondo le regole del posto, Daniel dovrà scegliere un libro, che sarà “L’ombra del vento” di Julian Carax. Daniel sarà talmente trasportato dalla lettura da voler trovare altri libri dello stesso autore, ma scoprirà che i romanzi da lui pubblicati sono scomparsi, per cui, curioso di sapere che fine hanno fatto, inizierà ad indagare sulla vita dell’autore. Queste indagini lo porteranno a notare le interessanti analogie tra la sua vita e quella dell’autore.


Credo che tutti gli amanti dei libri debbano leggere questa appassionante e intrigante storia, quindi se ancora non lo avete fatto correte nella libreria più vicina ad acquistarlo o cliccate sulla foto in fondo all’articolo per comperarlo online. Il libro è talmente magico che riesce a trasportarti completamente all’interno della vicenda, non riuscirai a smettere di leggerlo, perché vorrai assolutamente sapere come andrà a finire.
Molti sostengono che tra i tre libri della serie il primo ovvero proprio “L’ombra del vento” sia il migliore nonché il più bello, ma a mio parere sono fantastici tutti e tre, quindi consiglio di leggerli tutti. Tra l’altro non è obbligatorio leggerli in ordine e quindi prima l’ombra del vento, poi il gioco dell’angelo ed infine il prigioniero del cielo, ma si può iniziare da uno qualsiasi dei tre, in quanto in ognuno si trovano pezzetti della vita di Daniel.
Io, tuttavia, li ho letti nel loro ordine di uscita anche perché odio leggere i libri a casaccio, tutto deve avere un ordine, e mi sono trovata benissimo.





Nessun commento:

Posta un commento

Sono felice che tu abbia deciso di lasciare un commento :)