Video sul canale

venerdì 18 dicembre 2015

Il regalo di Natale della vodafone

Tutti gli appassionati lettori saranno sicuramente a conoscenza del bellissimo regalo che questo Natale ci riserva la vodafone. 

Se qualcuno ancora non lo sa vi informo subito!

Facendo una ricarica da 10 euro vi arriverà un messaggio dalla vodafone che vi comunicherà di inviare un messaggio con scritto "regalo" al 190. Poco dopo vi arriverà il messaggio dal servizio clienti con un codice che potrete utilizzare nei mondadori store, ma anche sul sito della mondadori, per avere 5 euro di sconto su un libro a vostra scelta.

Quindi se avete amici che hanno la vodafone a cui non interessano i libri potete farvi dare anche il loro codice! Io sono riuscita a recuperarne tre fino a stamattina, ma ne ho da poco ricevuto un altro e sono strafelice :D

Ecco la foto dei libri che ho preso questa mattina

regalo

La stessa promozione la Vodafone l'ha fatta anche il Natale scorso (adoro la vodafone solo per questo :D) solo che quest'anno non tutti ne potranno usufruire. Dovrete infatti essere clienti vodafone exclusive per avere il codice. 



Non appena tornerò nel mondadori store a prendere il quarto libro con il nuovo codice vi mostrerò anche quello. Nel frattempo, se capitate qui per sbaglio e non sapete che farne del vostro codice potete scrivermi ovviamente :D :D :D 

giovedì 17 dicembre 2015

Ricordati di perdonare di Rachel Van Dyken

Ricordati di perdonare di Rachel Van Dyken uscirà il 21 Gennaio 2016!


Ricordati di perdonare

Ho cercato di rifarmi una vita. Sono fuggita nel cuore della notte dall'altra parte del Paese, mi sono iscritta al college sotto falso nome. Per un po', ha funzionato. Sono diventata Lisa, l'allegra e vivace studentessa, sempre pronta a divertirsi. Eppure, ogni volta che qualcuno si avvicinava troppo a me, sentivo l'impulso di scappare di nuovo. Ogni volta che un ragazzo mi sfiorava, provavo solo una paura disperata. Perché non si può cambiare la propria anima. Non si può cancellare il passato. E gli errori che ho commesso mi tormentano come spiriti inquieti. Ma tutto è cambiato nell'istante in cui ho conosciuto Trevor. Lui è completamente diverso dagli uomini che ho conosciuto. È onesto, leale, buono. Ed è convinto che tutti meritino una seconda occasione. Vorrei potergli credere. Vorrei confidargli il mio segreto. Ma ho paura che così facendo trascinerei anche lui nel baratro…


"Ricordati di perdonare" è il terzo volume della serie Ruin di Rachel Van Dyken, tuttavia si tratta di libri autoconclusivi, quindi è possibile leggerli anche separatemente.


Serie Ruin
  • Ricordati di sognare
  • Ricordati di amare
  • Ricordati di perdonare


martedì 1 dicembre 2015

Recensione "Non connesso" di Roberto Banzato


Titolo: Non connesso

Autore: Roberto Banzato

Editore: Pendragon

Anno: 2015

Pagine: 319


Dopo lunghi giorni di assenza torno oggi a parlarvi di un libro che mi è piaciuto molto e che mi ha affascinata fino all'ultima pagina. Sto parlando di "Non connesso" di Roberto Banzato, autore che abbiamo conosciuto non molto tempo fa, di cui potete leggere alcune notizie a lui dedicate nel nostro "spazio Autori".

"Non connesso", libro d'esordio di Roberto Banzato, è un thriller ambientato in una azienda multinazionale, Kalergon Italia. In tal luogo, infatti, si svolgono la maggior parte degli avvenimenti che convergeranno in una serie di omicidi.
L'opera è ben scritta e l'autore ha saputo transcrivere ottimamente le varie dinamiche che si aprono all'interno di un azienda, grazie anche al fatto che egli stesso lavora per aziende multinazionali, dunque si può notare la sua alta competenza. Se non si conoscono bene le tematiche, all'inizio potreste incontrare alcune difficoltà o magari pensare che il libro sia noioso, ma posso assicurarvi che anche se vi sentirete spaesati e penserete di non riuscire a seguire ciò di cui si parla, la storia si farà talmente intrigante e appassionante oltre che semplice, che non riuscirete a smettere di leggere. 

La storia inizia il 21 gennaio del 2010, giorno in cui è stato ritrovato senza vita il corpo di Massimo Corioni, direttore Risorse Umane dell'azienda. La narrazione continua tornando agli eventi di tre settimane prima e da qui conosceremo meglio i nostri protagonisti.
Primo tra tutti Fabio Zonin, controller commerciale di Kalergon, che ha attraversato un brutto periodo a causa della separazione con la moglie e che scoprirà presto di essere circondato da persone ipocrite e arriviste. Tutto sembra andargli storto, si ritroverà ad essere accusato di omicidio, tutti lo eviteranno, ma sarà proprio lui a prendere in mano la situazione e capire cosa si cela dietro la serie di omicidi.

Concludendo, posso affermare che "Non connesso" non sembra assolutamente l'opera di un Autore esordiente, anzi. I personaggi sono ben delineati così come le relazioni descritte e i sentimenti che provano. Inoltre, anche se a un certo punto sembrerà di aver capito come andrà a finire, il finale non è assolutamente scontato e banale.


sabato 7 novembre 2015

On writing. Autobiografia di un mestiere di Stephen King

On writing. Autobiografia di un mestiere, il nuovo romanzo di Stephen King, uscirà il 17 Novembre!


Stephen King

Alla domanda: "Che cos'è 'On Writing?" Stephen King ha risposto: "È il romanzo della mia vita, non perché la mia vita sia un romanzo, ma perché la mia vita è scrivere". Ecco perché questo libro è l'autobiografia di un mestiere in cui la storia personale e professionale del Re si fondono totalmente. Il brillante "Curriculum vitae" d'apertura ripercorre gli anni della formazione, in un collage di ricordi che dall'infanzia arrivano al primo, grande successo con "Carrie"; "Cassetta degli attrezzi" è un'acuta e disincantata elencazione dei ferri del mestiere - quali sono, a che cosa servono, come mantenerli efficienti e sempre pronti all'uso; "Sulla scrittura", la parte più interessante per gli addetti ai lavori, illustra le fasi del processo creativo fino all'approdo editoriale; e infine "Sulla vita", ricco di pathos, racconta come King abbia visto la morte da vicino, dopo lo spaventoso incidente in cui è stato coinvolto, e come, grazie alla scrittura, sia ritornato alla vita. Diario, confessione, chiacchierata...


"On Writing" abbraccia e supera tutti i generi e, per l'aspirante scrittore, è uno strumento utile, ricco di esempi e riferimenti pratici, capace di affrontare senza fumosità un argomento difficile; per il lettore affezionato è un must in cui potrà ritrovare, nella loro dimensione reale, un'infinità di situazioni, storie e personaggi che hanno ispirato i romanzi di King.



martedì 3 novembre 2015

Loredana Limone

Loredana Limone autrice di "Un terremoto a borgo propizio"


Loredana Limone, napoletana di nascita e milanese per matrimonio, dopo una decina di libri che spaziano tra fiabe e gastronomia, ha esordito nella narrativa con Borgo Propizio (Guanda 2012, Tea 2013), creando un luogo dell’anima molto amato dai lettori. Premiato con la menzione speciale al Premio Fellini 2012, è stato tradotto in Spagna, Germania e Bulgaria, così come il secondo della serie: E le stelle non stanno a guardare (Salani 2014, Tea 2015). 

Loredana Limone: Un terremoto a borgo propizio


Borgon propizio

A Borgo Propizio va in scena la vita che, si sa, è fatta di cose belle e di cose brutte.
Cose belle il borgo ne ha tante da sfoggiare da quando è risorto a nuova vita, con il Castelluccio restaurato e le imbellettate case del contado, ora affacciate sull’elegante pavé a coda di pavone della piazza del Municipio, e con l’elettrizzante fermento culturale che si respira già fuori della cinta muraria e che sicuramente fa rodere il fegato a fior di città d’arte.
Ma un giorno qualcosa di molto brutto, un violento sisma, arriva inclemente a distruggere ampia parte del centro storico, gettando nella disperazione i propiziesi che tanto amano il loro paese. La villa del Comune sembra una scatola con il coperchio sfondato; il pavé è sprofondato quasi agli inferi; i lampioni, ora ciechi e senza luce, con le bocce frantumate, appaiono piegati alla catastrofe; le botteghe e le abitazioni sono squarciate, orri­bilmente.
Felice Rondinella, appassionato sindaco, vive l’immane disastro come un fallimento personale, e Padre Tobia si sente troppo stanco per portare il peso della croce. Perché non si tratta solo del terremoto: al borgo i peccati sono diventati incontenibili e le confessioni scandalo allo stato puro. Non si capisce più nulla, tutto è sottosopra.
L’unico fatto certo è che il professor Tranquillo Conforti trovato a terra nella Viottola Scura non ha avuto un infarto scappando via, spaventato dalle scosse, ma è stato ucciso. Un assassino a Borgo Propizio? La faccenda si complica…


Cosa dicono di "Un terremoto a borgo propizio"

«Curiosa e amena favola di Loredana Limone, ovvero la felicità lontano dalla pazza folla»   La Stampa

«Fili che s’intrecciano a intessere un ordito in cui riecheggia l’arte di Giovannino Guareschi»   Famiglia Cristiana

«Una favola tenera e affettuosa»   Amica

«Un romanzo terapeutico, capace di iniettare una dose di buonumore. Un libro che ha il sapore delle ricette riuscite»   Donna Moderna

«Un romanzo fiabesco nella leggerezza ottimista, nel modo generoso di dispensare buonumore, con un’ironia sempre vigile e talora persino corrosivo»   Corriere del Mezzogiorno

«Un romanzo delicato come una favola»   Marie Claire


Per acquistare il libro clicca qui sotto

martedì 27 ottobre 2015

L'avvocato canaglia di John Grisham

"L'avvocato canaglia", il nuovo libro di John Grisham, uscirà il 10 Novembre!


John Grisham

"Non sono il tipico avvocato. Non ho un bell'ufficio con mobili di mogano e poltrone in pelle. Non appartengo a uno studio legale, prestigioso o meno. Non faccio opere di bene per l'ordine degli avvocati. Sono un lupo solitario, una canaglia che si batte contro il sistema e odia le ingiustizie..."


Non si può certo dire che Sebastian Rudd sia un avvocato come tutti gli altri. Non possiede uno studio vero e proprio, ma il suo ufficio si trova a bordo di un grande furgone nero blindato dotato di vari comfort – wi-fi, un frigorifero pieno di superalcolici, delle comode poltrone e un buon equipaggiamento di armi. Non ha soci in affari, ma accanto a lui c'è sempre un uomo, che lui chiama Partner, armato fino ai denti, che gli fa da autista, guardia del corpo, confidente, impiegato e caddy, quando gioca a golf. Sebastian ha anche una ex moglie che non smette mai di procurargli guai e un figlio piccolo che non vede tanto quanto vorrebbe. Sebastian Rudd difende i peggiori criminali, i casi disperati, in poche parole tutte quelle persone che nessun avvocato si sognerebbe di avvicinare. Insomma, fa il lavoro sporco. Ritiene che ognuno abbia diritto ad avere un processo equo, anche a rischio di diventare lui stesso il bersaglio dei suoi assistiti e di essere costretto a sua volta a usare metodi poco ortodossi. Sebastian odia le ingiustizie, detesta i poteri forti e si prende gioco delle istituzioni.

Narrato in prima persona, L'avvocato canaglia racconta la vita professionale e privata di un vero anticonformista, un uomo sarcastico, eccessivo, arrogante, scaltro, ma molto umano, uno dei personaggi più riusciti dei romanzi di John Grisham.

Per prenotare il libro clicca qui sotto


lunedì 26 ottobre 2015

Roberto Banzato

Roberto Banzato autore di "Non connesso. Corporate thriller"

Non connesso

Un uomo tenta disperatamente di uscire dalle logiche dell'ambizione sfrenata per scoprire una verità che vale molto più della sua salvezza

Fabio, funzionario di una potente multinazionale, è in profonda crisi, travolto dalla politica aziendale di contenimento dei costi - che va a scapito di tanti suoi colleghi - e dalla fine del rapporto con la moglie Lidia. La travolgente passione nata con la collega Irene lo solleva dal suo stato di prostrazione, salvo scoprire che la giovane donna è insistentemente molestata dal direttore del personale. Accecato dalla rabbia, il giovane funzionario litiga con il rivale, il cui corpo viene ritrovato esanime il mattino dopo. Fabio risulta inevitabilmente sospettato dell'omicidio, che si rivelerà soltanto il primo di una serie di morti violente tra i personaggi di spicco del management aziendale. Aiutato da un commissario di polizia che non lo crede colpevole e da un anziano dipendente dell'azienda, Fabio comincia a indagare... 



Manager disposti a tutto per il successo e il potere. Vigliaccheria, ambiguità e doppi giochi. Due donne affascinanti e complicate: tradimenti, cospirazioni e colpi di scena a ritmo serrato.


Titolo: Non connesso. Corporate thriller
Editore: Pendragon
Anno: 2015
Pagine: 320

L'autore

Roberto Banzato, veronese, ha quarant'anni ed è sposato con due figli. Da quindici anni lavora per aziende multinazionali. E' appassionato di storia contemporanea e ciclismo, mari della Grecia e fantascienza, viaggi e politica. Non connesso è il suo esordio narrativo.

Per acquistare il libro clicca qui sotto


martedì 20 ottobre 2015

Gloria Rubino

Gloria Rubino autrice dell'ebook "Parallele ed incidenti"


Parallele ed incidenti

Gloria Rubino ha quasi trenta anni. E' nata e cresciuta all'ombra di un pino in un paese della Valdera, in provincia di Pisa, dove abita ancora oggi con i suoi genitori e suo fratello, un cane, dei gatti e due tartarughe. Ah, c'è anche uno scoiattolo!
Ha studiato Architettura all'università degli studi di Firenze, ha interrotto gli studi alcuni anni e ha lavorato in una libreria di Pontedera (Libriamo store). In quegli anni ha cominciato a scrivere. Oggi lavora nell'azienda di famiglia e si occupa di arredamento, sua grande passione.  Nel tempo libero continua a scrivere e a leggere.  

Gloria Rubino: Parallele ed incidenti

"Parallele ed incidenti", uscito il 20 settembre, è il libro di esordio di Gloria.

La trama intreccia due storie d'amore contemporaneamente, una sarà di esempio all'altra per poter proseguire.

Marco e Margherita sono sposati da quattro anni, entrambi quasi quarantenni, professori alla facoltà di Architettura di Firenze. 

Il loro è un amore difficile. Da qualche mese Margherita è andata a vivere dalla nonna; è lì, a Poggio B., che Marco ha un appuntamento chiarificatore con lei, ma di Margherita non c'è traccia. 
Tra equivoci, dubbi, presunti tradimenti, corse in ospedale e all'unversità, Marco capirà che la vita ci sposta in direzioni sbagliate, quando il più delle volte la linea da seguire è più semplice di quello che sembra. 

Gloria Rubino



lunedì 19 ottobre 2015

Naufragio di Clive Cussler

Il 29 Ottobre esce "Naufragio", un nuovo romanzo di Clive Cussler sulle avventure di Kurt Austin e Joe Zavala!


Naufragio

Quando lo yacht "Ethernet" lancia una richiesta di soccorso al largo delle coste sudafricane, il primo ad accorrere è Kurt Austin, il capo dei progetti speciali della NUMA. La tempesta però è troppo violenta e lo scafo si inabissa, trascinando con sé l’equipaggio: il magnate delle telecomunicazioni Brian Westgate, sua moglie Sienna, genio informatico e vecchio amore di Kurt, e i due figli della coppia. 



Una tragedia, dicono tutti. Ma Kurt, che è rimasto ferito nell’incidente e ne ha solo immagini confuse, è convinto che ci sia sotto ben altro. 
Quando poi, alla vigilia del lancio di un nuovo sistema informatico che gli Stati Uniti stanno vendendo alle banche di tutto il mondo, altri esperti mondiali di informatica e perfino hackers scompaiono nel nulla, Kurt Austin e l’inseparabile braccio destro Joe Zavala non hanno dubbi: qualcuno li ha rapiti. Ma chi, e a quale scopo? Cosa si nasconde dietro il naufragio dello yacht? 
Austin e Zavala scoprono presto che quegli incidenti sono solo la punta dell’iceberg. Ha inizio così una caccia che, in un crescendo di colpi di scena, li porterà dai traffici d’arte di Dubai alla Corea del Nord alle coste tanto splendide quanto insidiose del Madagascar, decisi a scoprire la verità a qualunque costo. Una verità agghiacciante, che non arriverebbero nemmeno a immaginare…


Prenota ora la tua copia



domenica 18 ottobre 2015

Recensione “La ragazza del faro” di Dario Giardi

Titolo: La ragazza del faro


Autore: Dario Giardi


Editore: Leone


Anno: 2014


Pagine: 123





La ragazza del faro” è il romanzo d’esordio dello scrittore Dario Giardi, di cui il mese scorso abbiamo già parlato in merito al suo secondo romanzo Dna.
Dopo aver letto “Dna” ero molto curiosa di leggere il primo romanzo dell’autore e, neanche a farlo apposta, Dario Giardi mi ha fatto una bellissima sorpresa inviandomelo :D

In realtà, “La ragazza del faro” è un corto romanzo, si legge infatti in un batter d’occhio anche grazie alla sua scorrevolezza. È scritto molto bene, è intenso e sentito, si intravedono di fatti sentimenti e vicende personali.



Di tutto il tempo trascorso a Parigi non rimaneva che polvere. Ebbi d’un tratto la sensazione di cadere. Mi sentii prendere qualcosa alla bocca dello stomaco. Quanto pensi di resistere, Julien?

Ecco le prime frasi del libro. Conosciamo subito Julien, un trentacinquenne annoiato dalla sua monotona vita parigina, che per questo decide di fuggire in un piccolo paesino della Bretagna. Il posto da lui scelto è davvero meraviglioso, l’autore con le sue descrizioni ci permette di immaginare fantastici paesaggi.
Julien si ambienta subito ed inizia a frequentare un gruppo di amici tra i quali ci sono Nicole, Cécile, Christophe e Adèle. Sarà proprio quest’ultima, figlia del guardiano del faro, a farlo innamorare. Purtroppo, le cose non saranno semplici, a causa dei fantasmi del passato che porteranno allo sviluppo di gelosie e tradimenti.

Lo sviluppo della storia è affascinante e coinvolgente, ma la parte migliore del romanzo, a mio avviso, è il finale. Si tratta di qualcosa che non ti aspetti, qualcosa che ti colpisce, che arriva all’improvviso e che ti porta a rileggere più volte la pagina per vedere se hai capito bene quello che c’è scritto. 

Tre aggettivi che userei per descrivere "La ragazza del faro": affettivo, intenso, inaspettato



venerdì 16 ottobre 2015

Luana Silighini

Luana Silighini autrice della fiaba "Raghad, Regina di Nertita"


Luana Silighini

Luana Silighini, romana, 38 anni, laureata alla Sapienza di Roma in Scienze della Comunicazione, con specializzazione in giornalismo multimediale, è una giornalista professionista con grande passione per la scrittura e una forte predilezione per fotografia e reportage video.
Formata all’edizione romana del Corriere della Sera, dal 2006 lavora per l’Ansa. Per l’agenzia si è occupata di tutti i principali settori, dalla cronaca alla cultura, fino al lifestyle e gli animali, realizzando prodotti completi, dal testo, alle foto, al video.
Come freelance ha realizzato numerosi reportage per alcuni dei principali quotidiani italiani, dal Sole 24 ore, alla Repubblica, alla Stampa, al Tirreno.
Varia e molto ricca anche la sua attività in radio e in tv, fin dalla collaborazione con Raiuno, Unomattina, per il programma “Notizie di Luca”, con Luca Giurato. Ha collaborato con Radio Rai, Radio Sapienza, Stream News e Radio Roma. Altrettanto rilevante l’attività sui siti on line, da Repubblica.it a LaStampa.it fino a IlFattoQuotidiano.it.



Luana Silighini: Raghad, Regina di Nertita


"Raghad, Regina di Nertita", la prima fiaba di Luana Silighini, è uscita il 5 Ottobre.

 Il libro, per bambini dai 10 anni in su, si ispira alla storia vera di una piccola siriana morta nel Canale di Sicilia su una carretta del mare.

Raghad, Regina di Nertita


Originale e attuale: richiama alle situazioni che sta vivendo l’Europa. Fantasiosa e da cartone animato. La fiaba, disponibile sia in versione cartacea che in formato ebook, è rivolta a bambini dai 10 anni in su e si ispira alla triste vicenda della ragazza undicenne, Raghad Hasoun, morta di diabete su una carretta del mare nel Canale di Sicilia - la tragedia è avvenuta nel mese di luglio scorso, a seguito del lancio da parte degli scafisti del suo zainetto contenente le medicine, vitali per lei.

Ho preso un po’ ad emblema quell’episodio nero per raccontare il dramma quotidiano vissuto da migliaia di bambini e dai loro genitori nelle acque che lambiscono la nostra terra” scrive la giornalista professionista freelance, trentotto anni, che non poteva che trarre spunto dalla cronaca che tanto le sta a cuore.

Ma poi alla tragicità dell’evento la fantasia dell’autrice suggerisce di andare oltre: e allora la piccola Raghad farà esperienza di un mondo sommerso, dove con gli abitanti diventeranno amici. Negli abissi profondi del mare in cui, nel lago rosa, la bambina sarà trasformata per magia in una stella marina, conoscerà “Il Regno di Nertita”: qui vivrà una nuova avventura. E una nuova vita.

"Drammatica e realistica all’inizio, attraente poi. Input e messaggi importanti. Schema narrativo avventuroso e coinvolgente".

Per acquistare il libro clicca sul link qui sotto:




martedì 6 ottobre 2015

Giovanna Mazzilli

L'autrice Giovanna Mazzilli


Giovanna Mazzilli

Giovanna Mazzilli è nata a Milano, il 22 novembre 1983 ed è felicemente sposata da sei anni con la sua anima gemella. Dopo aver ottenuto il diploma di odontotecnico, inizia a lavorare come commessa, scrivendo purtroppo solo nel tempo libero, qualunque cosa le passasse per la mente: idee, poesie, frasi o racconti. Ha una passione viscerale per la lettura, dal fantasy al romantico, senza tralasciare i romanzi storici e i grandi classici. Non ha mai abbandonato l’amore per la scrittura, e grazie al sostegno del marito, ha iniziato a mettere nero su bianco i suoi pensieri, rendendoli concreti e scatenando la sua fantasia. Adora creare molteplici personaggi, e riversa in loro tutte le sue emozioni e i suoi sentimenti. Ha una passione per la poesia, e adora scriverne soprattutto quando piove e il clima aiuta a tirare fuori la sua vena malinconica, che scatena la scintilla poetica. Ama la storia, soprattutto quella che riguarda l’antico Egitto, i suoi misteri e le sue innumerevoli icone regali. Il suo più grande sogno è scrivere un romanzo emozionale come quelli della famosa autrice Paullina Simons che con i suoi libri ha commosso molte lettrici.

Giovanna Mazzilli: le opere


Il suo romanzo d’esordio è “Sweet Destiny”, pubblicato nel 2014 con la CE digitale Genesis Publishing e, in seguito, in self.


Sempre in self-publishing ha pubblicato il Paranormal-Romance “L’Ombra della Lupa”, il primo della trilogia Erotic-Romance “Le barriere della passione”, il racconto Paranormal-Romance "Angel" e il breve romanzo Rosa "L'Estate dentro me".

Di seguito trovate i link di tutte le sue pubblicazioni:


- Sweet Destiny


L'Ombra della Lupa

Le barriere della passione

Angel

L'Estate dentro me



lunedì 5 ottobre 2015

Recensione "Roderick Duddle" di Michele Mari

Pubblicato nel 2014, “Roderick Duddle” è un romanzo d’avventura prodotto dalla casa editrice Einaudi, comprendente un totale di 496 pagine.


Michele Mari

Titolo: Roderick Duddle

Autore: Michele Mari

Editore: Einaudi

Anno: 2014

Pagine: 496

Prezzo: 22 €






RODERICK DUDDLE: RECENSIONE

Siamo in Inghilterra, nel lontano ‘800. Il protagonista di questo romanzo d’avventura è Roderick Duddle, un orfano che non smette un attimo di fuggire. Nato e cresciuto in un locale malfamato della cittadina di Castlerough, è costretto dal capo del locale a lavori forzati. Stufo di quella vita e dopo aver perso la giovane mamma prematuramente all’età di 7 anni, decide di fuggire lontano per cercare un altro posto dove vivere forse un’infanzia migliore.
Roderick Duddle è un romanzo che regala emozioni e un tocco al cuore per le sciagurate vicende di un bambino sfortunato.  L’opera è scritta in modo ottimale, la narrazione è molto semplice, ma allo stesso tempo intrigante e toccante.
Nonostante il numero di pagine, non rappresenta un libro “pesante”: la lettura scorre veloce per la voglia di sapere come andrà a finire.
Chi avrà la fortuna di leggerlo potrà entrare nel mondo di un bambino disperato, pronto a fare di tutto pur  di fuggire da una realtà che non trova sua. Sarete trasportati così, parola dopo parola, in una miriade di avventure.

L’AUTORE: MICHELE MARI

Roderick Duddle” è un romanzo di Michele Mari, autore di romanzi d’avventura che si è dedicato anche alla poesia e al teatro. Nella sua prestigiosa carriera d’autore, Mari si è spesso interessato alle problematiche infantili, riscrivendo storie mozzafiato che hanno lasciato il lettore sempre di stucco. L’autore, inoltre, insegna Letteratura italiana all’Università Statale di Milano, ma vive a Roma dal 1992. Ricordiamo il suo primo testo d’importanza “L’incubo nel treno”, datato 1964, anno in cui Michele Mari aveva appena compiuto 9 anni. 


Clicca qui sotto per comprare il libro

sabato 3 ottobre 2015

Irresistibile tentazione di Sylvia Day

Il 13 Ottobre uscirà Irresistibile Tentazione, l'ultimo volume della nuova edizione della serie Georgiana di Sylvia Day!

Sylvia Day

Simon Quinn può avere qualsiasi donna, ma preferisce quelle scaltre e senza illusioni. La sua vita è fatta di pericolo e piaceri passeggeri. Non ha titoli da sfoggiare o proprietà di cui vantarsi, non ha nulla da offrire al di fuori della propria esperienza di amante e di mercenario.
Lysette Rousseau è una spia bellissima e letale, proprio il tipo di donna adatto a lui, se non fosse che Simon prova per lei solo una tenace avversione. Finché una notte si ritrova improvvisamente ammaliato dalla sua dolce seduzione e travolto dalla passione. Al punto da non sapersi spiegare come sia possibile provare per Lysette sentimenti così contrastanti, quasi che vi siano due donne in una sola…
Prepariamoci quindi a lasciarci stupire da una serie di colpi di scena, perché sono moltissimi i misteri che avvolgono le vite di Simon e Lysette, e a gustarci le diverse storie d'amore che Sylvia Day riesce abilmente a intrecciare in questo romanzo.



Serie "Georgiana"

1. Chiedimi di amarti

2. Il brivido della passione

3. Soltanto per te

4. Irresistibile tentazione (in uscita il 13 ottobre)

Prenota la tua copia

Christian Sartirana

Christian Sartirana autore di "Una collezione di cattiverie"

Una collezione di cattiverie

Christian Sartirana è nato a Casale Monferrato l'11 novembre del 1983. Ha la terza media e di professione fa l'artigiano rilegatore, commercia libri antichi e da collezione e nel tempo libero scrive narrativa. Il suo amore per la scrittura nasce come conseguenza della sua passione per le storie del terrore: passione nata in giovanissima età. Con le sue storie cerca di utilizzare l'horror come lente d'ingrandimento e al contempo come piccolo laboratorio nel quale esaminare e ricreare le paure e le distorsioni con cui ci confrontiamo tutti i giorni. Non crede che lo scopo dell'horror sia quello di intrattenere bensì di spiegare, di portare alla luce cose dall'oscurità e per oscurità intende ciò che nascondiamo dentro ognuno di noi. Gli autori a cui principalmente si ispira sono Ramsey Campbell, H.P. Lovecraft e Amrbose Bierce. Tuttavia al di là degli autori di genere, apprezza molto anche i lavori di scrittori come Richard Wright ed Elias Canetti di cui stima molto l'intelligenza e la genuinità, soprattutto del primo. 

Christian Sartirana: Una collezione di cattiverie

Dall'inizio della sua attività ad oggi ha pubblicato un racconto per una rivista di fantascienza (Quasar – Edizioni della Vigna - Le Croste) e l'antologia di racconti Una Collezione di Cattiverie per il Foglio letterario. Usciranno nei prossimi mesi, altri due suoi racconti in due antologie differenti, uno un tributo personale a Lovecraft, il secondo invece farà parte di un'antologia curata da un autore italiano che stima molto.

Il suo obiettivo in campo letterario e quello di rivoluzionare con uno stile nuovo e personale il racconto del terrore, portarlo al di là dei propri limiti, non nel senso di renderlo più commerciale o più orrido, ma evidenziando il più possibile le sue qualità analitiche, espressive e terapeutiche.



Per comprare il libro clicca qui sotto


venerdì 2 ottobre 2015

La camera celeste

La camera celeste” è un romanzo pubblicato nel 2014 da Gilgamesh Edizioni. Incluso nella collana di narrativa Annunaki, è disponibile sia in versione cartacea sia in versione ebook.

Anna Viale
Titolo: La camera celeste


Autore: Anna Viale


Editore: Gilgamesh Edizioni

Anno: 2014


Pagine: 192


Prezzo: 10 €



La camera celeste: recensione

Nel romanzo “La camera celeste” le protagoniste della storia sono due sorelle, Livia e Flaminia, che hanno ereditato, dopo la morte del padre, avvocato singolare, una valigia piena di soldi. Le vicende ruotano tutte intorno a questa valigia e all’attaccamento ad essa delle due ragazze, in particolare Livia ogni giorno conta e riconta tutti i soldi che vi sono dentro ed è ossessionata dalla paura che qualcuno possa derubarle. Le sorelle vivono a Roma, sole ed escluse dal mondo, dedicandosi completamente alla lettura dei classici e all’ornitologia. Questo amore smisurato per gli uccelli unito alla loro inettitudine è la cosa che probabilmente rende il romanzo farsesco soprattutto durante i dialoghi con le altre persone. La loro inesperienza verrà portata a galla da un’amica delle scuole elementari di Livia, Zelvira, che si approfitterà della semplicità e della voglia di uscire a scoprire il mondo della sorella minore.


Sicuramente a molti le prime pagine de “La camera celeste” potranno risultare noiose e a dir poco strampalate, ma continuando la lettura sarà proprio questo carattere originale e bizzarro a rendere il tutto appassionante e coinvolgente.
L’intera narrazione è, infatti, caratterizzata da uno stile unico e leggero che rende la lettura piacevole e interessante oltre che divertente se non quasi comica.

Anche il fatto che nell’intero libro non vi sia una suddivisione in capitoli potrebbe renderlo a primo impatto un romanzo monotono, in realtà, a mio parere, si tratta solo di un’altra caratteristica che lo rende ancora più intrigante.

Oggi è raro trovare delle storie così particolari in grado di trasportare il lettore e coinvolgerlo totalmente e questo, dunque, è indubbiamente uno di quei romanzi che merita assolutamente di essere letto.


Clicca qui sotto per comprare il romanzo


L’autrice: Anna Viale


La camera celeste è l’opera d’esordio della scrittrice romana Anna Viale. I suoi studi sulle scienze sociali ed etno-antropologiche ed il suo lavoro di attrice di teatro trovano ampie conferme in questa sua prima opera.

giovedì 24 settembre 2015

Concorso Letterario (SCADUTO)

Impicciatore

Concorso "Racconti per il Natale" 3^ edizione 2015

Previsti 4 premi!


Per partecipare richiedi maggiori informazioni. Scrivimi alla seguente mail: clelia.impicciatore@virgilio.it




Concorso terminato!

giovedì 17 settembre 2015

Samantha Beatrice Brillante: il suo secondo romanzo

Torniamo oggi a parlare della scrittrice Samantha Beatrice Brillante che ci presenta il suo secondo romanzo "Il dolore dell'Abbandono ~ Anche i Gatti hanno un Cuore"



Prezzo: 0, 99

Formato: Ebook

Pagina Facebook


Blog

Link all'acquisto

Il suo amore per i Gatti, per i suoi piccoli Jerry, Susanna, Macchiolina, Saky e Biancaneve e per i Gatti randagi per cui si è sempre presa cura come Rosetta, Bianchina, Leon, GiòGiò e tanti altri...l'hanno spinta ad intraprendere una nuova avventura letteraria, per dire "NO" all'abbandono degli animali soprattutto nei mesi estivi, attraverso un Libro toccante, con lo scopo di sensibilizzare e ridurre queste atrocità. Nasce così: Il dolore dell'Abbandono ~ Anche i Gatti hanno un Cuore Disponibile su Amazon da luglio 2015.


Un Libro che ti catapulterà dentro il mondo di un Gatto, facendoti vivere e provare le sue emozioni, le sue paure, le sue gioie.

Perché sarà proprio Apollo a parlare in prima persona... 
Apollo un Gattino tutto bianco con un occhio azzurro e l'altro giallo ci farà vivere la sua storia.. 
Dai giorni spensierati vissuti a casa accanto a Viola, una bambina di dodici anni. 
Fino al tragico giorno in cui i suoi genitori lo abbandoneranno per strada per andare in vacanza.. 
Senza cibo e acqua, al freddo, solo, e alla mercé di ogni sorta di pericolo, ce la farà Apollo a sopravvivere a questo incubo estivo?
Questo Ebook cerca di sensibilizzare, tramite un racconto descritto dalla prospettiva di un Gattino, coloro che in questi mesi estivi abbandonano i Gatti per andare in vacanza. Il Libro è toccante e, nello stesso tempo, è molto utile, grazie alle numerose informazioni inserite. È molto importante che si diffonda in questi giorni estivi, al fine di riuscire a contrastare l’abbandono di questi poveri esseri.

**************************************************************************** RICORDIAMO CHE... 

Probabilmente i Gatti non sanno parlare, ma sanno esprimersi, manifestando con le proprie fusa, con i propri miagolii, con i propri “strusciamenti” il loro affetto, la loro riconoscenza, verso chi LI AMA. Probamente i Gatti non sanno parlare, ma sanno ascoltare. Probabilmente i Gatti interpretano le nostre parole, sanno quando una persona dice loro ti voglio bene, sei la mia vita, ti amo, e loro manifestano la comprensione di questa frase con le loro fusa. Probabilmente i Gatti non sanno parlare, ma il Gatto protagonista della nostra storia, Apollo, sapeva ascoltare, e si rendeva conto che dopo sei mesi di gioia e di amore con la piccola Viola, adesso arrivava il momento della resa. Il regalo di Natale che tanto l’ha fatto gioire e star bene per sei mesi, ora, per assurdo, diventava “uno scherzo di Natale”, e si tramutava in dolore, il dolore dell’abbandono, perché i genitori di Viola, dovendo andare in vacanza non sapevano che farne di lui, e decisero di fare quello che hanno fatto.